PERCHE’ APRIRE UNA CAFFETTERIA
9 Maggio 2013
È OBBLIGATORIA LA CAPPA ASPIRANTE SOPRA LA MACCHINA DA CAFFÈ NEI BAR?
16 Maggio 2013

COS’È IL PIA, PERCORSO INTEGRATO ASSISTITO, E LE SUE DIFFERENZE DA REC E SAB

Un’altra forma di corso per l’apertura di un locale, come il corso SAB o l’ex REC? Il percorso PIA della regione Lazio promette di essere molto di più, con, al termine del corso, un percorso di assistenza prima e dopo l’apertura del bar o del pub.

 

Il PIA è il sistema di ottenimento dei requisiti per l'apertura bar in Lazio

Il PIA è il sistema di ottenimento dei requisiti per l’apertura bar in Lazio

Come sappiamo bene, fra i requisiti per l’apertura di un locale, sia esso un ristorante, bar o pub, ci sono quelli personali definiti professionali; questi si espletano o avendo avuto esperienze professionali precedenti (aver già lavorato almeno due anni negli ultimi cinque) o all’aver frequentato alcuni percorsi di studio o, ancora, partecipando ad un corso che una volta veniva definito corso REC, che adesso, nella maggior parte delle regioni è il corso SAB, ma non in Lazio, dove ha trovato un nome è una formula del tutto diversa.

Il nome è perfino simpatico: PIC, che poi diventa percorso integrato assistito; la formula invece esce dal classico schema di corso in aula, che rappresenta solo la prima parte del percorso, mentre la seconda parte prevede una consulenza che si protrae prima e dopo l’apertura del corso.

Andando nel dettaglio abbiamo spulciato il programma del percorso PIA organizzato dalla Confcommercio di Roma, ma anche quello di altri enti e di altre associazioni di categoria sembra del tutto identico, la differenza, come spesso in questi casi, la fanno i docenti.

Il percorso in questione è articolato in un corso in aula di 92 ore in cui si parla di normative e di fiscalità, di manipolazione e merceologia degli alimenti (il corso HACCP è integrato –e questa è una buona notizia- al percorso PIA) e perfino di marketing.

Fatto il corso ci si sottopone ad un esame, che, se superato permette di ottenere quattro certificazioni.

  • Quella per dell’attività di commercio alimentare e di somministrazione (il requisito che cercavamo)
  • L’HACCP
  • Sicurezza sui luoghi di lavoro
  • Competenze antincendio.

In pratica il 92 ore abbiamo assolto a tutti i corsi obbligatori, non male.

A questo punto inizia la seconda parte, la fase di supporto all’apertura, fra i servizi offerti da Confcommercio troviamo:

  • gestione aziendale, fiscale ed amministrativa;
  • diritto civile, commerciale, amministrativo e penale;
  • credito e finanza per l’impresa e accesso ai finanziamenti agevolati posti in essere da Regione, Stato e Unione Europea;
  • gestione del personale e rapporti di lavoro: costituzione, conduzione e risoluzione;
  • adempimenti normativi obbligatori, quali l’adeguamento alle disposizioni del D.Lgs. 81/08, all’attuazione delle direttive comunitarie in materia di igiene dei prodotti alimentari (HACCP);
  • sistemi di gestione della qualità e dell’ambiente ISO 9000/VISION 2000, 9002, EMAS, ISO 14000.
  • l’istruzione e la presentazione delle pratiche presso le Amministrazioni pubbliche competenti, necessarie all’avvio della attività;
  • la gestione delle paghe dei dipendenti, con l’elaborazione dei rispettivi cedolini, per 3 mesi;
  • assistenza in materia contrattualistica, per 3 mesi, su locazione e compravendita di immobili e locazione/compravendita di aziende.
  • Programmi di strutture concorrenti sono simili, anche se altri (Confesercenti in questo caso) offrono anche assistenza su licenza UTF e su abbonamento Radio/TV e SIAE.

Se il programma è interessante, internet non offre alcun feed back, alcun parere di chi vi ha preso parte, e sicuramente invitiamo i lettori che hanno partecipato a questo programma di farci sapere cosa ne pensano, sarà interessantissimo per chi segue il blog.

Il costo non è bassissimo, anche se il programma è articolato, e quelli che ce lo hanno comunicato (i siti delle associazioni sono molto abbottonati) lo collocano sopra i 1000€ +IVA , ma in molti casi, e non sappiamo con quali modalità (fino ad esaurimento?) sono disponibili contributi regionali fino a 500€. Anche in questo caso invitiamo gli organizzatori dei corsi a farci sapere qualcosa in più.

 

4 Comments

  1. Antonio Mazzone ha detto:

    Il prossimo corso PIA organizzato da Confesercenti Roma parte il 21 marzo 2016, della durata di 92 ore (con il 20% delle ore di assenza max ammesse) costa euro 1.200,00 iva compresa ma non esistono agevolazioni, riduzioni o esenzioni alcuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *