Tutto Sulla Cucina Bar Senza la Canna Fumaria
12 Maggio 2021
Vendo banco bar con retrobanco
21 Maggio 2021

Come Aprire Una Libreria Caffè

Cosa c’è di meglio che sorseggiare un cappuccino sfogliando un libro? Sfruttiamo questa magica accoppiata e vediamo come aprire una libreria caffè.

La splendida Shakespeare and Company di Parigi. Vediamo tutto su come aprire una libreria caffè

Mettiamoci nei panni di un cliente. Cosa c’è di più bello di una pausa di coccole in cui sorseggiare un cappuccino, un tè o addirittura un profumatissimo caffè filtro mentre sfogliamo un libro sulla destinazione delle nostre prossime vacanze?

Bene, adesso smettiamo di sognare e rimettiamoci nei panni dell’imprenditore, sia permettere al cliente di godere questo momento magico, sia per conquistare questa quota di mercato; è il momento di capire come aprire una libreria caffè.

Ma qual’è la nostra idea di una libreria caffè? Cosa realmente vogliamo aprire?

Sembra una domanda banale, in realtà è la prima a cui bisogna davvero pensare e rispondere:

  • Vogliamo aprire un bar con un angolo libri più o meno grande?
  • Oppure la nostra intenzione è aprire una libreria, un negozio che vende libri, con un angolo bar?

Aprire una libreria caffè: perché?

Aprire una libreria caffè? Magari come questa vista a Parigi, di cui non ricordo il nome…

Perché questa domanda è così fondamentale? Perché solo cominciando a pensare al nostro progetto con le idee molto chiare riusciremo a fare le scelte giuste in termini di location, di arredamento e lay-out, di attrezzature e macchinari e perfino di menù e comunicazione.

Da parte nostra possiamo provare a darvi qualche spunto di riflessione: perché si apre una libreria con bar interno?

  1. Se l’idea è aprire una libreria un angolo bar ci permetterà di vendere più libri grazie alla multisensorialità dell’esperienza. I negozi di libri sono fra quelli che hanno sofferto di più l’avvento dell’e-commerce, comprare un libro o addirittura un Ebook su Amazon è molto più veloce e pratico che andare a frugare in libreria. Come sopravvivere allora? Offrendo al cliente un’esperienza di acquisto. Solo in libreria il lettore potrà sfogliare i libri, toccarli, goderseli e cominciare ad immergersi nelle atmosfere che il libro racconta; solo in libreria il lettore potrà condividere la sua passione con altre persone, scambiare opinioni, fare amicizie e poi chissà… (si, le librerie sono galeotte…).
  1. Perché i margini sui libri sono scarsi, come dicevamo in questo post di solito non si va sopra il 20% del costo di copertina. Per sopravvivere sarà quindi importante cercare altre fonti di introito e un bar interno ben gestito può diventare una preziosa fonte di fatturato.
  1. L’idea è quella di aprire una caffetteria vera e propria ma con angoli (più o meno grandi) dedicati ai libri, magari non in vendita ma a disposizione? Saranno perfetti per dare un’anima, un’identità al locale. Magari tanti libri di viaggi per un bar che parla di mondi esotici!

Abbiamo deciso che tipo di locale vogliamo fare? Bene, vediamo allora…

Come aprire una libreria bar passo per passo

Nel pensare di aprire una libreria con angolo caffè potremo ragionare sul ruolo dello spazio esterno.

Il primo passo da fare, il più importante, sarà la caccia alla location. L’obiettivo di questa ricerca non sarà solo commerciale, non punterà solo a capire se il la strada gode di un buon passaggio pedonale e se ha intorno il giusto mix di pubblico, ma sarà fondamentale anche per capire la fattibilità del nostro progetto.

Infatti, se aprire una libreria, un negozio di libri così come una qualsiasi attività non legata al food e alla somministrazione, non è dal punto di vista burocratico un problema particolare, 

In tutta onestà noi non siamo esperti su come si apre una libreria per questo vi invitiamo a visitare siti di chi ci capisce più di noi come questo sito.

I permessi per un bar dentro una libreria

Molto più complesso sarà invece ottenere i permessi per l’area bar, che essendo un’area “food” dovrà sottostare ad una serie di obblighi più stringenti.

  • La location dovrà avere la destinazione d’uso food o somministrazione
  • Dovrà avere i requisiti igienico sanitari per poter ospitare clienti (accessi disabili, bagni, magazzini etc.) e per poter fare certe preparazioni (tavola calda, fredda etc.)
  • Dovrà, nel caso di certe preparazioni, che abbia la canna fumaria

A verificare tutto questo potrebbe/dovrebbe essere un tecnico (un geometra, architetto o simile) che dopo aver valutato la fattibilità del progetto lo presenterà al SUAP e alla ASL, che daranno un loro parere ed eventualmente chiederanno modifiche.

Mentre seguiamo questi passaggi noi saremo impegnati a valutare se abbiamo i requisiti professionali per il food oppure prendere parte ad un corso SAB.

Molti di questi passi, che trovate  anche riassunti qui, verranno meno nel caso si rilevi una attività già esistente, che potrà continuare a lavorare come ha sempre fatto a meno che noi non vogliamo apportare modifiche o cambiare tipologia di preparazioni.

Idee per caffetterie libreria a cui ispirarsi

Di questo meraviglioso caffè letterario in India sarà difficile copiare la fantastica location!

Come raccontano le foto che accompagnano questo post, alcune di questo libro-caffetterie sono diventate note per il loro fascino, sia perché si trovano in location piene di storie, sia perché i libri, diciamoci la verità, sanno essere davvero romantici.

L’immagine però non è tutto, anche il menù sarà importante. 

E facile immaginare che molti prodotti da bar di servizio classico non siano affatto adatti ad un bar libreria, nessuno potrà infatti pensare, per aprire una libreria caffè, di puntare su l’espresso, o sulla rivendita tabacchi! A funzionare saranno prodotti “da pausa” da relax.

Meno caffè e meno brioche quindi, e più tè (magari di varie origini, in cui il cliente possa scegliere) più cappuccini (magari con diversi latti, caffè specialty e sciroppi naturali) e perfino caffè filtro, con tecniche brewing, davvero in grande crescita.

Dolci e food? Un consiglio che arriva dall’esperienza: privilegiate tutto quello che si mangia con una forchettina o cucchiaino, non con le mani, i libri si sporcano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *