Caso Pratico: Ristrutturare e Rilanciare un Bar a Catanzaro
23 marzo 2017
Idee per Lanciare un Bar: Bar di Servizio o di Esperienza?
28 marzo 2017

Tutte le Leggi Regionali per Somministrazione di Alimenti E bevande

Conosciamo in questo post le Leggi Regionali per l’apertura di locali, bar e ristoranti e per le autorizzazioni alla somministrazione.

 

Le leggi regionali per aprire un bar o per la somministrazione al pubblico

Le leggi regionali per aprire un bar o per la somministrazione al pubblico

E’ ormai dall’apertura di questo blog, otto anni fa, che scriviamo come, per aprire un bar o un ristorante non servono più le vecchie licenze, si deve invece presentare una SCIA, di fatto una autocertificazione, in cui segnaliamo di possedere i requisiti morali e professionali e certifichiamo che il locale dove stiamo aprendo la nostra attività è in linea con le normative vigenti, anche in relazione al tipo di piatti e preparazioni che vogliamo proporre ai nostri clienti.

COME FUNZIONA LA AUTORIZZAZIONE ALLA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

Normative vigenti abbiamo detto, ma quali sono? Come sappiamo, le regioni italiane hanno una certa autonomia, e se le leggi, come schema, sono approvate a livello nazionale o addirittura di comunità europea, in realtà queste vengono poi applicate a livello regionale in modo diverso da un contesto all’altro.
Queste differenze non sono di solito molto grandi, anzi, capita spesso che la legge di una regione “guida” venga copiata quasi punto per punto dalle altre regioni (si sa che i politici non sono dei grandissimi lavoratori…).

Non essendo più valido il concetto delle licenze, le autorizzazioni vengono rilasciate se il locale in cui vogliamo aprire la nostra attività è in linea con le attuali normative di carattere igienico sanitario.

Queste normative vanno a “misurare” il nostro locale, stabilendo i parametri che devono avere i bagni, gli antibagni, i magazzini, le aree di preparazione come la cucina e stabilendo le norme di accesso per i disabili e le proporzioni fra gli spazi interni e la luce esterna e fra area di preparazione e area di servizio al pubblico.
Queste norme possono inoltre differenziarsi, caso per caso, a seconda delle preparazioni che vorremo cucinare e servire.

Abbiamo già riassunto queste norme generali in questo post, ma proviamo ad andare oltre, dandovi una lista di tutte le normative regionali.

La differenza fra stato e regioni riassunta dal sito (in questo caso della sanità)

La differenza fra stato e regioni riassunta dal sito (in questo caso della sanità)

LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI PER L’APERTURA DI BAR E LOCALI

Nella lista qui sotto riportiamo i  riferimenti alle leggi regionali per l’apertura di bar e ristoranti:

Alcune annotazioni  a piè di questa lista.

Alcune regioni, come vedete, non sono presenti, in questi casi si fa riferimento alla legge nazionale 287/1981 e alle successive modifiche.

Acuni comuni hanno predisposto, per alcune aree del loro territorio specifici regolamenti; in questo caso, invece (o oltre) della SCIA , si dovrà richiedere una Autorizzazione all’esercizio della attività di pubblico esercizio, presentando domanda al SUAP.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *