BIKE BAR. QUANDO BAR VUOL DIRE UNIRE DUE PASSIONI ITALIANE: BICI E CAFFÈ
9 marzo 2015
VENDESI IMPORTANTE GELATERIA E IMPORTANTE BIRRERIA A BELLUNO
12 marzo 2015

APRIRE UN BAR A MALTA

Aprire un bar o un locale a Malta? Inanzitutto cercando di capire se preferiamo la mondana Malta o la campestre Gozo, poi affrontando una burocrazia serena. Il tutto con le idee chiare…

 

Le scogliere di Gozo, dove Davide ha aperto il suo locale, nell'arcipelago di Malta.

Le scogliere di Gozo, dove Davide ha aperto il suo locale, nell’arcipelago di Malta.

Stavolta, nel nostro girovagare virtuale, siamo finiti davvero vicino alla nostra Italia, ma non per questo in un luogo meno invitante e promettente belle prospettive: l’Isola di Malta. In realtà isola di Malta è un termine improprio, visto che si tratta in realtà di un piccolo arcipelago di tre isole: Malta, Comino e Gozo.
A proprio nel contesto rurale e sereno di Gozo che nel 2009 Davide Ravagli, partendo dal natìo Chianti ha aperto il suo bar/locale/pizzeria, il Piùtrentanove (beh, il prefisso internazionale dell’Italia) ed è Davide, che abbiamo potuto intervistare durante la sua recente partecipazione ad un corso di caffetteria presso la nostra scuola.

Davide, perchè Malta?
Per diversi anni ho lavorato per strutture che organizzavano soggiorni di studio all’estero, inoltre lavoricchiavo in varie strutture ricettive del Chianti, ed è stato unendo queste due cose che con alcuni amici (uno di questi è diventato mio socio) abbiamo scoperto l’isola di Gozo. Ci siamo stati diverse volte, in diversi periodi dell’anno, e man mano è cresciuta la nostra idea. A spaventarci, devo dire, non era la concorrenza, visto che era presente solo un localino che vendeva quasi solo birra, davvero maltenuto, che ha chiuso poco dopo.

Incubo di chi vuole aprire un locale in Italia è la burocrazia, com’è a Malta?
Fin troppo facile dire che è più semplice di quella italiana, non tanto per le normative, che non sono molto diverse dalle nostre, quanto perché l’isola, piccolissima, consente rapporti davvero “paesani”. All’atto pratico si trova una location, si presenta il nostro progetto alla ASL locale (che si chiama health departement) in rappresentanza della quale un perito viene a vedere la struttura e chiede eventuali modifiche (dalla canna fumaria all’accesso per disabili) una volta fatte le modifiche si torna a chiedere una verifica; se tutto va bene c’è il via libera finale. Il tutto in tempi molto brevi.

Gli affitti massacrano? i costi di gestione e di personale?
Gli affitti sono abbastanza bassi. Nel nostro caso paghiamo per un locale di 60mq (fra area al pubblico e preparazione) e una area esterna circa 1000€ al mese. Oltre a questo si paga un permesso annuo all’ufficio del turismo di circa 550€.
Decisamente basso è il costo del lavoro. Un dipendente a tempo pieno costa, tutto compreso (quindi con contributi e altro) circa 1400€ al mese, e sgravi importanti ci sono per le assunzioni part time e stagionali. Addirittura per le assunzioni sotto le 20 ore non ci sono contributi. La paga media è comunque di circa 5€ l’ora.

Consiglieresti di venire a Malta ad aprire un locale? Con quale spirito?
Inanzitutto bisogna tornare sulla differenza fra l’isola di Malta e quella di Gozo. La prima è senz’altro più affollata e con molto più concorrenza, con una vita più frenetica, mentre Gozo è davvero tranquilla e serena, per prima cosa deve quindi piacere lo stile di vita, e per capirlo credo proprio sia necessario venire diverse volte in momenti diversi dell’anno, per vivere Malta, diciamo, non come turisti.

In seguito a queste visite bisogna farsi delle idee chiare su cosa vogliamo fare, portando novità ma nello stesso tempo rispettando i gusti dei maltesi,  senza pensare di essere gli Italiani (fra l’altro sempre più numerosi ad aprire attività nell’arcipelago) che vengono a portare il verbo divino.

Possiamo contattarti? Venirti a trovare?
Certo, potete senz’altro scrivermi a [email protected] , e per vedere il locale che abbiamo a Gozo potete cominciare dalla pagina Facebook.

1 Comment

  1. Stefano ha detto:

    Bravi e chiari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *