CEDESI BIRRERIA TRATTORIA NEL MUGELLO PROVINCIA DI FIRENZE
5 Settembre 2013
UNO SPRITZ DA STAZIONE?
6 Settembre 2013

IL MENÙ DEI LIBRI NEI BAR

Un sistema per rinforzare l’identità “letteraria” del nostro bar che richiede creatività nel prepararlo e attenzione nel presentarlo. Il menu dei libri: un’idea tutta pensata per pubs e bar letterari.

 

books-and-coffeeRecentemente una partecipante ai nostri corsi di gestione e apertura bar, interessata all’apertura di un bar letterario, ci ha parlato di un pub della sua zona che proponeva ai suoi clienti, oltre al solito menù di panini e insalate, anche un menù di giochi da tavolo e, e qui si va davvero nell’originale, un menù del libri, vale a dire una selezione relativamente ristretta (ma parlando di libri sarebbe ristretta anche se ci fossero cinquecento titoli) di volumi che è possibile sfogliare e leggere godendo pinta o caprese.

Abbiamo parlato molto spesso dei bar letterari, di come si possono aprire e abbiamo cercato qualche esempio di successo e qualche suggerimento per aprirne uno che ci desse soddisfazione; ci mancava però ancora il menù dei libri.

È una bella idea, tende a dare forza ad una linea, quella dei libri, che rischia, come molte volte abbiamo visto, di aver troppo peso con tantissimi libri ovunque (e quindi dare una impressione di entrare in una libreria, con il risultato che non entra chi vuole un semplice caffè) o troppo poco, con pochi volumi sbrindellati e nascosti (e a quel punto il nostro risulterà un bar anonimo, senza punti di forza). Qui i libri ci sarebbero, ma sul menù.

È cosa da ragionare, locale per locale, organizzazione per organizzazione. I libri sono esposti e dopo averli individuati comodamente seduti sul menù è il cliente che lì va a cercare? Oppure sono in luogo riservato e sarà il cameriere a servirli insieme ai drink?

Cameriere (o comunque chi approccia i clienti): è un ruolo fondamentale, quando porterà il menù dei libri dovrà avere l’accortezza di sottolineare che sta servendo un menù “speciale” altrimenti rischieremo di spiazzare molto il cliente.

Come comporre il menù? I libri, nemmeno a dirlo, dovranno essere messi a disposizione gratuitamente, e il menù dovrebbe avere abbastanza titoli, magari suddividendoli in categorie, non come i piatti in primo e secondo, ma in libri da secchioni, romanzi teneri, roba da duri e così via…. Ancora, sarebbe carino che ogni libro avesse sul menù due righe di teaser, di trama, per aiutare nella scelta.

Un’esperienza mia, pochi giorni fa sono andato in un bar letterario dove, con un succo, ho incrociato per caso su uno scaffale, una particolarissima “Storia dell’autobomba” e vi ho scoperto un mondo, drammatico e inquietante, ma che valeva assolutamente la pena di conoscere…

A proposito, non siamo stati in grado, con la grande madre internet, di trovare sul suolo italiano il pub che proponeva questa simpatica idea, l’unico pub con un menù di libri che troviamo in italiano è mooolto lontano, nella Columbia Britannica, profondissimo Canada, peraltro di questo menù non abbiamo trovato alcuna foto. Qualche lettore ci vuole segnalare sue scoperte? O è un campo tutto da inventare?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *