IDEE E STRATEGIE PER I BAR: IL BAR MILITARE È ALTRI LOCALI CON UNA CARATTERIZZAZIONE MOLTO FORTE
11 Aprile 2013
VENDESI BAR RISTORANTE SULLA SPIAGGIA DI RICCIONE
18 Aprile 2013

STRATEGIE PER APRIRE UN PUB. ANALISI DELLA CLIENTELA: ITALIANI O STRANIERI?

Il pub è una tipologia di locale straniera. E anche quando trapiantata in Italia può essere frequentata alla grande da ragazzi stranieri. Vediamo idee per aumentare gli incassi in un pub tagliato per italiani o per “english speakers”.

 

Immagine tratta da pub blog. Fra le idee per un pub c’è da tener presente che il calcio è un grande legame internazionale.

Nei nostri corsi di gestione ragioniamo, cerchiamo di trovare idee e suggerimenti su un aspetto a volte poco considerato da chi vuole aprire un pub, un ristorante o un locale in genere: un’accurata analisi del target, del tipo di pubblico che pensiamo porterà incassi e farà la fortuna del nostro locale. Anche quando la nostra intenzione è avviare un pub quindi, una delle valutazioni da fare sarà se questo locale sarà indirizzato a un pubblico di ragazzi che arrivano dall’estero o ai nostri compatrioti.

In realtà questa questione è importante solo in alcune città, dove c’è una forte presenza di ragazzi stranieri, diciamo anglosassoni; presenza dovuta, più che al turismo, alle scuole per stranieri e alle università. In queste situazioni le comunità di ragazzi “English speakers” che rimangono diversi mesi in Italia cercano punti di riferimento che rispondano al loro più o meno forte “bisogno di casa”, un po’ come noi italiani, quando troviamo a Singapore o a Düsseldorf un bar di italiani, con il caffè che ci ricorda la patria. Le città giuste potrebbero essere ad esempio Perugia, Firenze, Roma, Siena e, da quello che so, e senz’altro dimenticandomi altre realtà, anche Reggio Calabria.

Se il pub è rivolto ad italiani, e la città dove pensate di gestire il pub non è in questa lista i consigli che credo di poter considerare ancora validissimi sono quelli che ci diede in questa intervista il responsabile Heineken Fabio Crescioli; fra questi consigli quelli di non dare, in molti casi, spazio ad enormi offerte di birre (meglio poche marche, il cliente si perde in una scelta troppo troppo vasta) e spazio al cibo, sia pure basico, insalate e panini. In questo senso, negli ultimi anni alcuni locali sono riusciti a spostarsi su offerte più “cockney” come patate al forno (le famose baked potatoes o addirittura il famosissimo, ma in Italia quasi introvabile, fish & Chips) altri invece hanno tagliato per una offerta decisamente nostrana, e adesso nella maggior parte dei casi si marcia per crostoni, pizzette da microonde e piadine.

Se il locale è invece rivolto a stranieri, la prima raccomandazione è quella che abbiamo fatto nello scrivere questo post sui “Bicigrill”. In quel caso dicevamo che per aprire un locale per ciclisti era necessario essere appassionato di pedali, e anche nel caso si voglia aprire un pub rivolto a ragazzi stranieri, è necessario parlare stessa lingua. Non stiamo certo dicendo di parlare bene l’inglese, quello è sottointeso e perfin banale, ma è necessario, anzi fondamentale, che i ragazzi trovino dall’altra parte del banco un “bro” un fratello capace di conoscere gerghi, modi di fare e modi di dire magari australiani o irlandesi, conoscerne bene i gusti o le necessità. È chiaro che questo presuppone molto spesso l’aver vissuto in una di queste nazioni, o almeno averla visitata molte volte, in modo da averne “metabolizzato” bene le atmosfere, e presuppone anche essere una persona molto aperta e che, preferibilmente, ama quella cultura. In molti casi è possibile, anzi auspicabile assumere qualche ragazzo o ragazza straniera, ma questo non deve esimerci, come gestori, dal conoscere molto bene i nostri clienti e il loro mondo.

Tv, elemento spesso fondamentale di ogni pub. Chiaro che per i nostri ragazzi italiani sky e champions league andranno benissimo, ma se ci rivolgiamo ai ragazzi stranieri teniamo pronto il calendario del basket NBA e quello del superbowl…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *