CHIEDERE UN PRESTITO PER UN LOCALE IN UNA FINANZIARIA
19 Gennaio 2010
COMPRARE UN BAR: COME TROVARE LA GIUSTA LOCAZIONE
26 Gennaio 2010

COMPRARE UN BAR: COSA CONTROLLARE DI UN BAR O UN RISTORANTE IN VENDITA

Comprare un bar, o comunque un locale, è una decisione che va presa attentamente, dopo molti controlli e verifiche, da problemi alla struttura a quelli finanziari del bar che andiamo ad acquistare; vediamo tutta la serie di controlli da fare…

zeno-s-bar

Comprare un bar o un ristorante: cosa controllare?

Decidere di rilevare, di acquistare un  bar o un ristorante già esistente, e di non partire dunque con un locale nuovo, è una scelta più semplice e permette anche qualche sicurezza in più sugli incassi visto che un bar già attivo offre una “storicità” nei suoi incassi.

Cominciamo a cercare il nostro locale, vediamo annunci di bar in vendita, contattiamo agenzie immobiliari o chiediamo direttamente ai proprietari di locali che ci fanno vedere gli esercizi; dobbiamo stare in campana, e, se il locale come prima impressione ci piace, cominciare a guardare i dettagli, a valutare coma bisogna controllare attentamente prima di comprare un bar.

Controllate le eventuali macchie di umidità, potrebbero rivelare problemi all’impianto idraulico che ci costringerebbero a spaccare muri. Spostate mobili e frighi per guardare anche dietro. Fatevi spiegare come sono posizionate e dove scaricano le fosse biologiche, se presenti; fate anche venire un vostro amico idraulico per valutarle. Guardate se riscaldamento e aria condizionata funzionano e non fanno rumori molesti o vibrazioni. Attenti a funzionamento, tiraggio, pulizia e vibrazioni delle canne fumarie. Non è detto che questo tipo di problemi debbano farvi abbandonare l’affare, ma potrete valutare se cercare di scalare il costo della riparazione sul prezzo finale. Attenti anche ad eventuali crepe, quelle sì che potrebbero essere segno di problemi strutturali mooooolto preoccupanti.

Ancora. Controllate l’arredo che volete tenere. il bancone del bar regge? I frighi tengono la temperatura? Sono molto umidi? Le eventuali celle frigo? E le attrezzature di cucina, ci sono segni di ruggine?

Fatevi dare (e guai se accampano scuse) le planimetrie e le certificazioni dell’impianto gas e elettrico. Verificate bene scadenze e revisioni. E’esame di questi documenti è argomento, fra gli altri, della nostra giornata di corso di Gestione bar e bar management, dove è possibile portare bilanci, piantine e altro materiale sul locale che stiamo valutando, per esaminarlo insieme al docente.

Fatevi mostrare i libri contabili per dimostrare l’incasso dichiarato. Talvolta potrebbe essere opportuno rimanere qualche giorno alla cassa con il proprietario del locale per fare ulteriori verifiche.

Gironzolate nel quartiere, cercate di scoprire i rapporti di vicinato, ma, se volete un consiglio, non dite che lo comprerete voi, fate i neutrali…

Fate verifiche sulla società di cui vorreste rilevare il locale. Ha debiti? Istanze di fallimento? cause con i dipendenti? Questi problemi potrebbero ricadere su di voi: e quando avete deciso che bar acquistare, iniziate a lavorare sodo: la vostra avventura inizia da qui!

922 Comments

  1. Fabio ha detto:

    Già che sei stato così rapido e gentile vorrei chiederti secondo te quanto dovrebbe essere un buon cassetto per gestire un bar in due persone grazie ancora

  2. SILVIA ha detto:

    CIAO MIMMO; ti avevo gia’ scritto qualche tempo fa’… ora ho ancora bisogno di un tuo parere. ho una gelateria caffetteria nuova completa di tutto! 35 posti a sedere, arredamento molto bello fatto l’anno scorso 150mq in un paesino di 3000 abitanti nella provincia veronese.ora la mia ideea e’ quella di prendermi una gelateria ambulante, costo 30.000 e andare a vendere il mio gelato in lungo lago(frequentatissimo anche da stranieri)tu cosa ne pensi delle gelaterie ambulanti?? pero’ per fare questo devo dare in gestione il locale( il laboratorio avendo un entrata apparte, lo terrei io) attualmente ho un incasso di 15.000 al mese. quanto potrei chiedere al mese,? al nuovo gestore? HA OLTRE I 150MQ DI LOCALE ce’ anche un garag doppio come magazzino. ti ringrazio tantissimo!!! silvia.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Silvia,
      in alcune localita’ turistiche le gelaterie ambulanti, funzionano alla grande per un due o tre mesi, Quindi bisogna valutare se si riesce ad avere un utile,che ti dia la possibilita’ di vivere tutto l’anno.
      Per l’affitto d’azienda che potresti chiedere, ti consiglio di metterti a tavolino, con il tuo commercialista.

      • SILVIA ha detto:

        TI ringrazio davvero tanto, per fortuna nella mia zona, cominciano gia’ ad aprila tedeschi e austriaci e tutt’ora ci sono…ciao eGRAZIE.

  3. patrizia ha detto:

    CIAO MIMMO, ti vorrei chiedere una cosa: ho deciso di dare in affitto aziendale a mia figlia il mio bar.lei aprirà una società con un’altra ragazza e vorrebbe creare una s.a.s nella quale io sarò socia per 1 %, così potrò aiutarle quando hanno bisogno. i miei contributi quanto verranno a costare?
    visto che dovrò pagarmeli in ogni caso, visto che ho solo 48 anni e non sono in pensione. grazie

  4. david ha detto:

    ciao Mimmo, scusa se ti disturbo anch’io.
    stamani sono andato a vedere un piccolo bar/tabacchi, sito in una frazione della mia citta’
    tenendo conto che e’ stato ristrutturato 3 anni fa ed e’ quindi tutto a norma, gli incassi si aggirerebbero cosi’: bar 400 euro al giorno, tabacchi 300,+ ci sono i “giochini” che darebbero 700 euro alla settimana.
    Affitto eruo 440 al mese.
    richiesta 140.000,00 euro.
    Visto dalle cifre che ne pensi ?
    grazie, gentilissimo

  5. Fabio ha detto:

    Ciao mimmo volevo chiederti una cosa dunque io ho sotto mano un bar da prendere in gestione ma ovviamente mi serve il s.a.b. ex r.e.c. ora il problema è che i corsi nella mia città sono già partiti e quindi il prossimo partirà tra tre mesi.
    L’attuale gestore del bar mi ha detto che se conosco qualcuno che ha il rec me lo posso far prestare per un periodo di 6 mesi.
    Ora la mia domanda è si può veramente farselo prestare per 6 mesi fintanto che consegui il tuo? e se si può cosa dovrei fare per farmelo prestare? grazie.
    P.S.
    Mia sorella ha il rec e gestisce un bar ristorante da sette anni e mi ha detto che mi potrebbe prestare il suo perchè dice che lei dopo sette anni di attività non è più obbligata ad averlo.
    Grazie ancora e buona giornata

  6. Rosanna ha detto:

    Ciao Mimmo , innanzitutto complimenti per tua professionalità , senti un tuo parere ;vorrei acquistare un bar in città un po’ in periferia ma non molto , il bar in questione e’ sui 70 mq con dei tavoli fuori , con ricevitoria Superenalotto e win for life , dai libri dichiara in medi sui 190 euro al giorno per 6 giorni settimana e verrei a pagare 1400 euro di affitto per i muri al mese , ci sono dentro anche 4 slot , secondo te quanto dovrebbe rimanermi a fine mese pulito in tasca ? Grazie

    • mimmo ha detto:

      Ciao Rosanna,
      prima di concludere la trattativa, ti consiglio di fare un attento business plan, perche’ pagare un affitto, di 1400€ al mese, per locale che incassa 190€ al giorno, mi sembra un po’ esagerato.

  7. Fabio ha detto:

    Ciao mimmo volevo sapere se mi potevi rispondere al quesito del 5 ottobbre o se mi puoi indicare a chi posso rivolgermi per avere una risposta grazie

    • mimmo ha detto:

      Ciao Fabio,
      le normative, in fatto di preposto-SAB, come gia’ ne abbiamo parlato in uno degli ultimi post, sono cambiate, pertanto ti consiglio di rivolgerti presso la CONFCOMMERCIO o CONFESERCENTI.

  8. daniela ha detto:

    CIAO MIMMO,COMPLIMENTI PER IL SITO.SIAMO UNA COPPIA CHE STA VALUTANDO LA POSSIBILITA’ DI ACQUISTARE UN BAR.ATTUALMENTE NE ABBIAMO VISIONATI DIVERSI,FRA QUESTI UNO DI CUI VORREMMO UN TUO CONSIGLIO.FACCIAMO PRESENTE CHE SI TROVA A CHIVASSO (TO),VICINO POLIZIA STRADALE,TRIBUNALE,UFFICI, INCASSO MEDIO 400 EURO PER 26 GIORNI,CIRCA 1200 EURO DI SPESE TRA AFFITTO,LUCE,IMMONDIZIA.LA RICHIESTA E’ DI 130000 EURO DI CUI 50000 EURO SUBITO(CHE DOVREMMO ACCEDERE AD UN MUTUO O PRESTITO SI SPERA DI CIRCA 500 EURO AL MESE) PIU’ CIRCA 700 EURO DI CAMBIALI AL MESE.QUINDI FACENDO UN PO’ DI CALCOLI TOLTE LE TASSE,LE SPESE PER CIBI BEVANDE ECC.COSA PENSI CHE CI RIMARREBBE MENSILMENTE?POSSIAMO EVENTUALMENTE FARE UNA PROPOSTA PIU’ BASSA?GRAZIE IN ANTICIPO PER UNA TUA EVENTUALE RISPOSTA.DANIELA E FRANCO

    • mimmo ha detto:

      Ciao Daniela,
      se l’arredamento e l’attrezzatura sono in discrete condizioni, la richiesta non mi sembra esagerata, pero’prima di concludere la trattativa, ti consiglio di fare un attento business plan assieme al tuo commercialista, per capire quanto potrebbe essere l’utile a fine anno.
      In bocca al lupo. mimmo

  9. Emanuele ha detto:

    Ciao mimmo, sto pensando di rilevare un bar-tabaccheria, Come funziona realmente il passaggio?
    Nel senso, quando acquisto cosa acquisto?
    le attrezzature, gli arredi e l’attivita’ ok, ma perche’ tutti mi dicono che devo fare una societa’ mia?

    Propio non riesco a capire!

    • mimmo ha detto:

      Ciao Emanuele,
      dalle tue domande, mi sembri un po’ troppo estraneo dal mondo della gestione di un’attivita’. Ti voglio dare solo un piccolo consiglio; oltre a parlare con un commercialista, leggiti il libro di Gabriele Cortopassi; Aprire e Gestire un Bar (hoepli ed.).

  10. andrea ha detto:

    ciao mimmo,
    mi hanno offerto un contratto di affitto per un bar presso una casa di cura con degenza e ambulatori. L’incasso è di circa 400 euro al giorno, sabato e domenica 200. Mi è stato richiesto un canone mensile di 1500+iva tutto compreso (anche le utenze). Se ci lavoro solo io ( l’orario è accettabile perchè chiuderei a metà pomeriggio))ho dei buoni margini?
    Secondo la tua opinione potrei permettermi anche un dipendente part-time?

    ciao andrea

    • mimmo ha detto:

      Ciao Andrea,
      secondo me, se riesci a mantenere gli attuali incassi con gli stessi costi, ti puoi permettere anche di assumere un dipendente part time, anche perche’ da solo, non credo ti sia facile gestire il bar.

  11. George ha detto:

    Ciao Mimmo e piacere di essere capitato sul tuo sito, molto utile… Allora, io avrei bisogno di un consiglio riguardo un progetto nato quest’anno con due amici: vogliamo aprire un bar serale più che altro, cn mille idee innovative, serate nel fine settimana e così via. avrei bisogno di sapere esattamente quali documenti, autorizzazioni, permessi e cc avremmo bisogno. Premetto che non siamo esperti nella gestione e che abbiamo lavorato tutti in ristoranti e bar da anni (io ho appena finito la stagione cm barista in un hotel a 4 stelle)… le idee ci sono, a breve si spera anche i soldi. punto secondo: ci sono due locali che abbiamo sott’occhio, uno un pub molto rinnomato qua in zona, il problema è che non è molto compatibile con quello che vorremo fare noi (arredamento, locazione ecc), l’altro è una discoteca piccola, 200 mq cca che ha chiuso un paio di anni fa, in zona quasi completamente industriale… difatti avevamo pensato di optare per quest’ultimo anche per esigenze gestionali, puntando anche sul servizio colazioni, pranzi, nonostante vicino ci sia un bar con servizio ristorante self service a pranzo molto ben avviato…. Parte la sfida! 🙂 in breve: quale locale ci conviene tra i due, quanto ammonta la spesa totale tra permessi, autorizzazioni e licenze (escludi i locali, per quelli ci penserò a decisione presa), e quali licenze autorizzazioni ecc ci servono a noi, tre soci (vorremo rimanere solo noi tre con un solo eventuale dipendente nel caso diventasse ingestibile da noi… per lo meno inizialmente) Grazie di tutto e spero di avere risposta il prima possbile!

    • mimmo ha detto:

      Ciao Gerge,
      le autorizzazioni, i permessi e quant’altro, per aprire un locale serale, sono le stesse di un bar che lavora di giorno, quindi nel nostro blog, troverai tutto cio’ che ti sara’ utile. Inoltre ti voglio consgliare di leggere il libro di Gabriele Cortopassi; APRIRE E GESTIRE UN BAR (hoepli ed.).
      Per la discoteca, non ti saprei dare nessuna dritta, in quanto non ho mai avuto a che fare con gestori, ma ti consiglio di valutare, il perche’ e’ chiusa da due anni.
      Prima di prendere qualsiasi decisione definitiva, ricordati sempre di fare un attento business plan, assieme ad un commercialista.
      In bocca al lupo. mimmo

  12. carmine ha detto:

    ciao mimmo mia figlia vorrebbe prendere un bar avviato al momento fa circa 600 euro al giorno . per la licenza chiedono circa 150.000 euro di cui dovrebbe fare un prestito , l’affitto è di 1600 euro al mese, mi dai un consiglio .grazie carmine

    • mimmo ha detto:

      Ciao Carmine,
      se pensa di riuscire a gestire il bar con l’aiuto di un solo dipendente ed il locale e’ in discrete condizioni( arredamento attrezzatura), secondo me puo’ essere un buon affare.

  13. pamela ha detto:

    ciao mi chiamo Pamela volevo capire bene una cosa.per aprire un bar da nuovo mi serve la licenza perche mi sono informata e i vigili mi hanno detto che non serve piu pero mi sembra molto strano!mi puoi chiarire un attimo le idee…..grazie mille

    • mimmo ha detto:

      Ciao Pamela,
      e’ la prima volta che sento una cosa del genere. Comunque per chiarire questo tuo dubbio, non ti devi rivolgere ai vigili, ma all’assessore al commercio oppure alla CONFESERCENTI.

  14. emanuele ha detto:

    Ciao Mimmo,
    rinnovo come sempre i miei complimenti per il sito…
    Ho trovato il locale della mia vita (credo sia una occasione da non perdere) è stupendo, sono già andato a vederlo più e più volte e non trovo nulla di sospetto.

    è un bar-tabacchi, trattoria-pizzeria l’unico del paese (un paesino di 400 abitanti, al costo di 70mila€.
    me lo lascerebbero con gli impianti rifatti due anni fa, tutto a norma, e con tutto tutto dall’arredamento alle attrezzature ai bicchieri…

    le uscite fisse sarebbero:
    1000€ locazione mensile
    1000€ prestito per acquistarlo
    1000€ Utenze +o-
    più le spese per gli alimenti, bevande e il mio stipendio…

    Attualmente incassa 6500-7000 mensili 900€ dei quali attraverso i tabacchi, che ne pensi? potrei starci dentro?

    • mimmo ha detto:

      Ciao Emanuele,
      se tu riuscissi a gestirlo completamente da solo,sicuramente potrebbe essere un discreto affare, anche se sarebbe molto sacrificante. Ma se pensi di dover assumere un dipendente ti consiglio di lasciar perdere.

  15. Paolo ha detto:

    Ciao Mimmo, complimenti per i consigli che dai sul sito.
    Sono in trattative per un bar e volevo dei consigli da te, è un bar\pasticceria\gelateria\tavola calda in zona non molto periferica della città in cui vivo, nei pressi della stazione. Attualmente ha un fatturato mensile di circa 20000,00 ma la tavola calda non l’avviata e praticamente lavora solo con la caffetteria. Secondo te se ci lavora la mia famiglia (5 componenti per fare anche da laoratorio per altri bar), ed assumo 1 o 2 dipendenti si posso stare? La sua richiesta per la vendita è circa 200000 con un affitto di euro 2500,00, mentre per la gestione chiede 5000,00 mese. Grazie. Ciao

    • mimmo ha detto:

      Ciao Paolo,
      cio’ che mi preoccupa di piu’, e’ lo staff formato da 5 famigliari,che molto spesso quando lavorando nella stessa azienda, e’ veramente difficile andare daccordo.
      Comunque se pensi che questo no potrebbe essere un problema ed il locale ha delle potenzialita’ per tirarci fuori 7 stipendi,come proposta non mi sembra male. Prima di prendere una decisione definitiva, ricordati sempre di fare un attento business plan assieme ad un commercialista.

  16. Elisa ha detto:

    Ciao Mimmo!
    Complimenti per il sito ed i consigli che dai.
    Attualmente sono in trattativa per prendere inizialmente in gestione, in società con un’amica, un bar di circa 50 mq a Bologna in una zona di forte passaggio e densamente abitata. L’attuale gestione fa orario ridotto (7-14.30) dal lunedì al venerdì e come incasso dichiara circa € 300 giornalieri. Il costo per l’affitto e la gestione sarebbe di € 1300 circa per due anni. Inoltre l’attività è in possesso del patentino tabacchi. Dopo due anni di gestione il prezzo di vendita sarebbe di circa € 40000. Cosa ne pensi? E’ un buon affare? Incrementando leggermente gli incassi ci verrebbero fuori due stipendi?
    Ultima cosa, il bar ha una vecchia licenza e non rispetta le nuove normative come il bagno e lo spogliatoio per i dipendenti e il bagno per i clienti non è accessibile ai disabili. E’ vero che rimanendo invariata la destinazione d’uso del locale a bar non è necessario adattare la struttura alle nuove normative?
    Grazie mille e ancora complimenti.
    Ciao

    • mimmo ha detto:

      Ciao Elisa,
      un bar con degli orari cosi’ ridotti, mi fa’ cosi’ tanta invidia che mi verrebbe voglia di rilevarlo pure a me.
      Sto scherzando, ma considerando l’affitto di gestione contenuto, anche se gli incassi non sono elevati,non diventerete ricche, ma riuscendo ad aumentre leggermente le entrate,potreste viverci discretamente, soprattutto per la qualita’ della vita, che spesso vale piu’ della quantita’ dei soldi.
      Rimanendo invariata la destinazione d’uso, non dovrebbero esserci problemi per quanto riguarda i bagni, ma per sicurezza, chiedi info. all’ASL.
      In bocca al lupo. mimmo

  17. valerio ha detto:

    ciao mimmo sto trattando un bar e vorrei avere un tuo parere se può essere un affare,costo della licenza 13.500 euro affitto 850 incasso poco più di 100 euro completamente da ristrutturare e da arredare,la zona è popolosa e ci sono altri 2 bar in zona.grazie ciao

  18. mimmo ha detto:

    Ciao Valerio,
    puo’ essere un buon affare solamente se pensi che il locale possa avere le potenzialita’ di almeno triplicare l’incasso.

    • valerio ha detto:

      grazie Mimmo della risposta,credo di si penso che abbia la possibilità di incrementare l incasso,il proprietario di ora fà orario corto chiude alle 12 e riapre alle 15 per chiudere alle 19…forse.grazie ancora

  19. dominico ha detto:

    ciao mimmo..mi chiamo anche io mimmo volevo chiederti un favore,io sto’ x aprire un bar e pizzeria d’asport volevo sapere con affitto di 350 mensili d’affitto x il locale e le spese che comportano un bar luce spazzattura ecc ecc quanto ho bisogno d’incasso giornaliero…tenendo conto che devono uscire almeno 2 stipendi di 900,1ooo euro al mese ciascuno..grazie di cuore.e complimenti sei grande…

    • mimmo ha detto:

      Ciao Mimmo,
      dopo anni d’esperienza che ho sulle spalle, anche se non so quanto e’ stato il tuo investimento iniziale, ti posso dire che per tirar fuori due “miseri” stipendi, l’incasso giornaliero, non deve scendere al di sotto dei 400€.

  20. valerio ha detto:

    gentilissimo mimmo continua la mia trattativa sono riuscito a scendere il prezzo a 12500 con affitto di 850 completamente da ristrutturare e da arredare con un incasso di circa 120 euro al giorno circa 4 chili di caffè la zona è abbastanza popolosa e ci sono altri due bar nelle vicinanze,ci starei principalmente io con l aiuto della mia compagna, a quanto dovrebbe aggirasi l incasso per riuscirlo a gestire e tirarci fuori un utile da poterci dividere.grazie e complimenti per il blog

    • valerio ha detto:

      scusa dimenticato di aggiungere che il mio preventivo approssimativo spese x aprire 40.000 euro.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Valerio,
      non ho ben capito quanto sia il consumo di caffe’, ma presumo che i 4 kg son riferiti al consumo settimanale.
      Considerando le spese d’investimento e che ci lavorerete in due, per tirarci fuori due discreti stipendi, l’incasso medio giornaliero, dovrebbe aggirarsi intorno ai 450/500€.
      In bocca al lupo. mimmo

  21. Domenico ha detto:

    Salve complimenti per il sito ,molto interessante. Vorrei porle qualche quesito. sto trattando un bar a milano che vorrei gestire con mia figlia.Il bar in questione incassa 600/650euro gg. il sabato fa mezza giornata e la domenica chiuso, affitto 1600€ compreso di spese, sono due soci più un aiuto per le ore pranzo kg.1,5gg. caffe , lavora bene a pranzo ma non fanno aperitivi, apre alle 7 chiude 19,30. La richiesta è di €/250.000 con anticipo €/60.000. Cosa ne pensa, la cifra e corretta?
    Gradirei un suo parere

    • Domenico ha detto:

      Dimenticavo, con un incasso di 600/650euro due stipendi discreti dovrebbero uscire.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Domenico,
      essendo una piazza di Milano la cifra che ti hanno richiesto, puo’ sembrare elevata, ma se l’arredamento e l’attrezzatura sono in buone condizioni, direi che puo’ essere il suo valore. Se riuscirai a gestirlo in due persone, con al massimo un aiuto part time, direi che due discreti stipendi dovrebbero uscirci.
      In bocca al lupo. mimmo

  22. anna ha detto:

    Ciao Mimmo,sto trattando un bar e vorrei un tuo parere..ha un cassetto di900 euro al giorno,affitto di 40000 annui e personale per euro 50000, una persona delle 3 la eliminerei..100 mq di superficie..a Milano la richiesta e di 295000,ma a me sembra esagerata..io vorrei offrire max 200000/220000 euro. Cosa ne pensi? Grazie molte per la tua disponibilita 🙂

    • mimmo ha detto:

      Ciao Anna,
      non ti posso dire se la cifra e’esagerata oppure no, senza aver visto il locale. Bisogna vedere anche ler condizioni dell’arredamento ed attrezzatura ele potenzialita’ che il locale potrebbe avere. Fai un attento business plan, assieme al tuo commercialista.

  23. matteo ha detto:

    Ciao Mimmo visto le numerose mail ché ti mandano volevo un gran consiglio , mia moglie e intensificata ad aprire un bar in un punto dove vi sono due bancheun mercato ittico ppiccolo, una posta una macelleria e alimentari , ogni 15 giorni ce mercato , essendo completamente inesperti avremmo l occasione di un locale di un amico di circa 70-90 mq dove vi era una rosticceria e pizzeria d asporto , volevo chiedete se lo prendiamo in affitto con tutto il bancone e quanto altro facendo solo una buona caffetteria lavorando con colazioni e aperitivo , mettendo al Max dei panini e altro per pranzo , quanto potrei incassare al giorno per guadagnare un onesto stipendio? inoltre se me l affittano a 800 euro compreso mura e attrezzature ci vado bene ? ti ringrazio

    • mimmo ha detto:

      Ciao Matteo,
      essendo due persone inesperte prima di acquistare l’attivita’ io ti consiglierei di fare un contratto d’affitto d’azienda, magari a riscatto,per due anni, dopodiche’deciderai se varra’ la pena diventare titolare. Il costo d’affitto d’azienda, non e’ sicuramente esagerato, ma le spese di gestione da sostenere son sempre notevoli e per tirarci fuori due discreti stipendi ti posso assicurare che l’incasso medio giornaliero, non dovrebbe scendere al di sotto dei 400€.
      In bocca al lupo. mimmo

  24. Ros ha detto:

    Ciao Mimmo,
    questa mattina ho visitato una piccola caffetteria in provincia di Bergamo di cui vorrei acquistare la licenza.Il locale è di circa 40-50 mq2 + un piccolo magazzino e arredamento perfetto. E’ situato in una zona centrale del paese dove si tiene un mercato settimanale. Orario attuale 7.30/12 15-24. Cifra richiesta 55,000 – Affitto annuo circa 7300 euro.
    A detta del proprietario l’incasso settimanale è di circa 1600 euro. Mi piacerebbe conoscere il tuo parere in merito. Secondo te può essere una buona occasione?
    Grazie x l’aiuto!

    • mimmo ha detto:

      Ciao Ros,
      con un incasso di poco piu’ di 250€ giornalieri per “tirare avanti” dovresti gestirlo da solo. Se pensi di poter incrementare gli incassi, potresti snche fare una valutazione, altrimenti ti consiglio di lasciar perdere.

  25. Luca ha detto:

    Ciao Mimmo, per prima cosa ti faccio i complimenti per la tua competenza e il tuo impegno, avrei una curiosità: sono il titolare di un pub situato in una piazza di una città del nord italia, il locale ha una storia trentennale e incassa circa 1300€ giornalieri per 365 giorni l’anno. l’arredamento è rimasto sostanzialmente lo stesso, almeno il bancone, ha cmq avuto un importante restyling sei anni fa (circa 200000€) ed è ancora in perfette condizioni! io un’idea di quanto possa valere attualmente me la sono fatta ma mi piacerebbe conoscere anche la tua saggia opinione!
    Grazie!!!

    • mimmo ha detto:

      Ciao Luca,
      senza vedere il locale, mi rimane difficile quantificare il valore, ma considerati gli incassi, sicuramente e’ un locale che il valore puo’ aggirarsi intorno ai 6/700000€.
      Fammi sapere a quanto te l’hanno valutato.

      • Luca ha detto:

        Ciao, in realtà non mi hanno ancora formulato un’offerta precisa, anche perchè la mia intenzione non è quella di vendere almeno per ora. Posso solo dirti che io l’ho acquistato due anni fa per 450000€ e sicuramente non faceva questi incassi anche se non si può dire che non lavorasse. il locale sta continuando a crescere quindi venderlo mi sembra un peccato anche se davanti ad una offerta di 700000€ potrei vacillare (io non pensavo ad una valutazione così alta). per farti un idea più precisa posso solo dirti che molti anni fa Alessandro Benvenuti ci a girato il film “belle al Bar” e nel 2007 a vinto il premio bar dell’anno categoria after dark per la rivista bargiornale.

  26. Arianna ha detto:

    Ciao Mimmo,
    Provo a chiederti anche il qualcosa. Siamo una coppia di giovani sposi che ha intenzione di acquistare un bar di 90mq+30mq terrazza coperta, con cucina e possibilità di fare pranzi. Il gestore lo svende per 100mila euro ed affitto di 1200 mensili. Attualmente ci lavorano in tre, di cui uno e’ il titolare. Fanno 6kg caffè al giorno, chiuso la sera e la domenica. secondo te con una conduzione famigliare di noi due e mia cugina, riusciamo ad avere due buoni stipendi, sui 2000 a testa, e pagare la cugina decentemente? Calcola che anni fa faceva 18kg, poi le cose sono cambiare x gestione inadeguata (stop ai pranzi ecc).abbiamo un mutuo di 1000 euro/mese.
    Grazie davvero tanto

    • mimmo ha detto:

      Ciao Arianna
      un bar che ha un consumo di caffè di 6 kg al giorno ha sicuramente un bel giro di clientela e quindi un notevole volume d’affari. Per sapere quale potrebbe essere l’utile netto ti consiglio di fare un attento business plan assieme al tuo commercialista.

  27. jaqueline ha detto:

    ciao mimmo
    io vorrei acquistare un bar in una pizoleta di milano a 85000 il afito di 1500 piu 1000 di cambiali a un incaso di 450 a 500 euro il orario e di 07 a 24 la sera fa aperitivi e kotail. lo gestiremo mio marito e io e fa intorno a 8- 9 kili di cafe a setimana cosa ne pensi ci lacsia 2 stupendi.
    grazie

    • mimmo ha detto:

      Ciao Jaqueline,
      un bar che rimane aperto 17 ore al giorno e fa’ un incasso di circa 500€ e’ un bar che lavora ben poco e considerando il costo d’affitto, (non ho capito cosa significa 1000€ di cambiali), secondo me non vale la pena rilevarlo.

  28. luca ha detto:

    ciao Mimmo,
    vorrei avere una tua opinione in merito al mio locale.
    Ho un bar/pub apertura serale(17-2.00) situato in un paesino in provincia di milano….
    Incasso circa 650 euro al giorno di media; molto incasso è nel week-end…(il venerdì anche 1500).
    Inoltre ci sono tutte le attrezzature per poter fare anche il mezzogiorno, anche se io non lo voglio fare per paura di sobbarcarmi costi e per non fare 20 ore al giorno, quindi ho creato una sala partite con maxischermo…..
    attualmente lo gestisco da solo con l’ aiuto della mia ragazza e di un altra ragazza ogni tanto…
    ho anche 4 slot che mi fruttano circa 1500 al mese…..
    è di 100 mq disposto in due sale….
    vorrei chiederti a quanto posso venderlo……

  29. Valeria ha detto:

    Ciao vorrei chiederti un’informazione… Sto lavorando in un bar pub come dipendente per una società che a maggio finirà il contratto e vorrebbe andare via… Mi hanno chiesto se io è dei miei amici, pagando le loro quote,vorremmo rilevare la loro SRL… A me non convince molto poiché dato che vorrebbero andare via potrei subentrare con una nostra società senza rilevare la loro ( sono in 4) e se le rilevassi mi accollerei i loro debiti??? Grazie mille per il tempo dedicato

    • mimmo ha detto:

      Ciao Valeria,
      se hai la possibilita’ di creare una nuova societa’ senza rilevare quella attuale, credo che sia la miglior soluzione, anche per non correre il rischio di accollarti eventuali debiti.

      • Valeria ha detto:

        Si anche perché hanno chiesto 40.000 euro di quote quando la gestione del locale e’ di 55.000 (allucinante poiché nei dati risulta che in un anno non c’è stato un minimo di guadagno se non addirittura in rosso ) grazie mille per l’aiuto 🙂

  30. Domenico ha detto:

    Ciao Mimmo, sto trattando un bar in una zona di passaggio a milano, locale di 45mq. completamente ristrutturato 4 anni fa, fa 2.3Kg. di caffè al gg. fa un cassetto di 6/700 euro gg. con orario 7.30/21 affitto comprensivo di spese 1980,00 euro. Il locale è attaccato ad una pizzeria che non fanno caffè pertanto il 50% dei loro clienti vengono a bere il caffè in questo bar. La richiesta è di 240Mila euro, è gestito da due persone, io lo gestirei con mia figlia, secondo me due buoni stipendi dovrebbero uscire, cosa ne pensi?
    Grazie e complimenti per il sito, di grande aiuto.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Domenico,
      con un incasso medio giornaliero di 6/700€ potranno uscire due discreti stipendi, ma il problema e’ che sara’ difficile mandare avanti il bar solo in due persone.

  31. jaqueline ha detto:

    ciao mimmo. la ativita ci costa 85000 euro doviamo dare 30000 di anticipo e il resto in cambiale di 1000 euro. grazie

  32. daniele ha detto:

    salve mimmo come faccio verificare la società che sto predendo che ha debiti? Istanze di fallimento? cause con i dipendenti
    grazie in anticipo

    • mimmo ha detto:

      Ciao Daniele,
      non so di quale zona tu sia, ma per le istanze di fallimento vi sono delle aziende in tutta Italia, che se ne occupano. Per le cause con i dipendenti, dovresti rivolgerti ad un sindacato. Per eventuali debiti con fornitori, dovresti riuscire a contattare i diretti interessati.

  33. davide ha detto:

    ciao mimmo. sto valutando di prendere un locale che incassa 250€ al giorno, con 630€ di canone mensile, 250€ di corrente elettrica e altre 100 € circa mensili(tipo plateattico, rifiuti, acqua). mi chiedono 40.000€ per rilevarlo. cosa ti sembra?

    • mimmo ha detto:

      Ciao Davide,
      non e’ che sia l’affare del secolo, ma se credi di poterlo gestire da solo, senza assumere nessun dipendente, un discreto stipendio ce lo potresti tirar fuori.

  34. MARGHE ha detto:

    Ciao Mimmo,
    complimenti per il sito davvero utile.
    Detto ciò volevo chiederti un parere;
    Ho 23 anni, io ed il mio ragazzo vorremmo aprire un bar.
    Abbiamo esperienza nel settore, lui in particolare ha fatto i corsi necessari e lavora come barista già da 6 anni.
    Abbiamo trovato un locale già avviato che vende l’attività perchè la proprietaria fa questo lavoro da 15 anni ed è stanca, si vuole riposare. Il bar è davvero carinissimo, circa 50 posti interni e 20 esterni. In centro città (Lecco).
    La cucina è piuttosto grande, loro lavorano principalmente a pranzo (arrivando a fare fino 150 coperti) e aperitivi nel week end, tant’è che la sera in settimana chiude alle 21.30 e 2 volte a settimana chiude alle 15. Noi invece puntiamo anche a fare serate essendo il mio ragazzo barman.
    Mensilmente incassa una media di 20000 E. con picchi fino a 27000.
    l’affitto è di 18900 all’anno. già compresi i servizi di aria condizionata e riscaldamenti.
    ci sono telecamere, e tutto ciò che può servire.
    Ci chiedono 170000 E.
    che ne dici? non vorremmo sbagliare!!
    grazie mille anticipatamente

    • mimmo ha detto:

      Ciao Marghe,
      prima di prendere una decisione definitiva, io ti consiglio di fare un business plan assieme ad un commercialista e soprattutto di valutare quanti dipendenti dovrai assumere.

  35. umberto ha detto:

    Ciao mimmo come sempre complimenti per il sito.
    Io sto valutando la possibilità di acquistare un bar in centro cittadino. Lo stesso risulta chiuso da diversi mesi xke il proprietario della licenza nn riceveva il pagamento delle cambiali da parte dell’acquirente (6 mesi di attività, precisandoti che la stessa aveva un ottimo giro perchè conosco la zona) causando poi una controversia legale. Il titolare dovrebbe concludere a breve l’udienza e pertanto verrà nominato custode del bar e quindi nn potra cederlo per circa due anni. Lui me lo darebbe in affitto d’azienda con diritto di riscatto cosi stipulato: 1500 aff. muri+ 1000 d’azienda per due anni che in caso di riscatto saranno scalati dal prezzo di vendita che dovrebbe aggirarsi sui 90000 euro. Il bar ha sempre lavorato, ovviamente nn possiede incassi recenti ma quando lo gestiva lui l’incasso giornaliero si aggirava intorno ai 550-600 euro documentati, inoltre due anni fa lo aveva rimesso a nuovo (tt fatturato). Secondo te è un ottimo investimento? ed inoltre come faccio a sapere se la vecchia titolare del bar nn ha lasciato dei debiti col fisco? e se si quelli andrebbero a mio carico? Grazie cordiali saluti.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Umberto;
      se l’incasso di 550/600€ riesci a mantenerlo lavorando al massimo in due persone, come investimento non mi sembra affatto male.
      Per quanto riguardo eventuali debiti finche’ sarai in affitto d’azienda, non sarai tu a risponderne ma il titolare della licenza.

  36. sora ha detto:

    ciao. mimmo grazie, sei molto gentile e disponibile,.
    sto pensando di comprare un bar, chiede 200.000€ il suo guadagno medio 800€ al giorno non stabile varia tra da 500€ a 1200€ in estate avvolte di piu max 1500€.
    ore lavorative 18 al gg di scontrino batte 250 in circa.
    affitto 3000€ e altre spese non so, sono alle prime armi bar lavoro, tasse, ecc sono proprio al inizio.
    volevo sapere con un spesa del genere quanto devo guadagnare minimo per 3 dipendenti, io e mia madre?e se bar a quel prezzo
    e buono o meno.
    se poi sai dirmi dove posso trovare in circa le spese che ci sono in un bar tutto tasse e varie spese che si possono trovare. grazie ancora.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Sora,
      innanzitutto ti voglio precisare che 800€ al giorno non e’ sicuramente il guadagno ma il ricavo, poi ti dico anche che per fare un tale incasso,lavorarci in cinque persone, sono un po’ troppe. Il costo di rilevamento, potrebbe essere anche equo, ma cio’ che mi spaventa maggiormente sono i 3000€ mensili d’affitto. Per quantificare i costi di gestione, prima di prendere qualsiasi decisione, io ti consiglio di fare un attento business plan, assieme ad un bravo commercialista.

  37. sora ha detto:

    grazie per risposta.
    si scusa e incasso. ore di lavoro e di 18 ore,ora li ci lavora 6 dipendenti tra cui 2partime,l imprenditore non gestisce.
    vero affitto e stra esagerata.
    ho letto su vostro furum che il guadagno e in circa 20% del incasso giusto?
    poi come ho detto che sono alle prime armi, non ho un commercialista che mi segue.
    saresti cosi gentile,a dirmi qualisono le spese che andrò incontro? come bar.

  38. Antonio ha detto:

    Ciao Mimmo, volevo chiedere un informazione, io e mia moglie abbiamo intezione di prendere un bar piccolo per 2 persone, lui lo vende perchè va in pensione.
    Bar messo bene con impianti a norma e banchi buoni, lui sta aperto da lunedi a venerdi dalle 5:00 alle 19:00, il sabato invece dalle 5:00 alle 13:00, tutto sempre da solo.
    lui chiede 75 mila euro, quello che c’è scritto sul rogito,
    fa la media da 9/12kg di caffe a settimana, poche altre cose perchè lui non a piu tanta voglia.
    Cosa ne pensi?
    Grazie della risposta.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Antonio,
      il costo di rilevamento non e’ elevato ed anche il consumo di caffe’, e’ notevole. Se pensi che il bar abbia delle potenzialiata’ di fare un incasso medio giornaliero intorno ai 450/500€, due discreti stipendi li potresti tirar fuori.
      In bocca al lupo. mimmo

  39. dado ha detto:

    Ciao sono Dado dalla prov. di bg, mi è stata presentata l’opportunità di un bel locale nel centro storico del paese, nuovo aperto da 4 mesi, il titolare padrone dei muri non c’è la fa per problemi di famiglia (certificati), vorrebbe dare in affitto il locale a 2000 al mese e 190.000 per l’arredamento nuovo e di gran classe…
    niente avviamento dato che non lavora molto ma davvero un’opportunità,
    ho provato tutte le strade per l’arredamento ma loro vendono in blocco, vìogliono coprire il mutuo sull’arredamento e guadagnare di affitto

    consigli?

    • mimmo ha detto:

      Ciao Dado,
      ti voglio dare un solo consiglio; prima di definire qualsiasi trattativa, fai un attento business plan, assieme ad un bravo commercialista.
      In bocca al lupo. mimmo

  40. mimmo ha detto:

    Ciao Dado,
    prima di concludere la trattativa, ti consiglio di fare un attento business plan assieme ad un bravo commercialista:ù
    In bocca al lupo. mimmo.

  41. stefano90 ha detto:

    ciao mimmo, ho trovato un bar a milano incasso 700 dice il proprietario con spese di 3000 di dipendenti tutte 3 part time, afftto 1400 al mese con scadenda tra 2 anni vuole vendere con 300 mila, io sto prendendo in cosiderazione questo locale, ma mi sembra un po alto la ricchiesta, se lo prendo sono io da solo alla gestione del bar, mi conviene?

    • mimmo ha detto:

      Ciao Stefano
      il problema é che da solo non riuscirai a gestirlo.
      Prima di prendere una decisione definitiva ti consiglio di fare un attento business plan assieme ad un bravo commercialista.

  42. AGOSTINO ha detto:

    CIAO MIMMO COMPLIMENTI PER IL SITO, SONO IN TRATTATIVA PER RILEVARE UN BAR TABACCHI CHE SI TROVA NELLA PIAZZA PRINCIPALE DEL MIO PAESE DI CIRCA 6.000 ABITANTI IN QUESTA PIAZZA ESERCITA UN’ALTRO BAR CON PATENTINO TABACCHI.DA BILANCIO 2012 I RICAVI SONO DI 100.000 € L’AFFITTO E’ DI 950 € MENSILI IL COSTO E’ DI 200.000 € COSI RIPARTITO 20.000 € AL PRELIMINARE 50.000 AL MOMENTO DELLA FIRMA DELL’ATTO 60.000 TRA DUE ANNI 70.000 IN 48 RATE MENSILI DA € 1.500 LA CONDUZIONE SAREBBE FAMIGLIARE SENZA PERSONALE SECONDO LA TUA ESPERIENZA CI POSSO RIUSCIRE,TENENDO PRESENTE CHE A LAVORARE SAREMO IN 2/3 PERSONE. GRAZIE

    • mimmo ha detto:

      Ciao Agostino
      con un incasso giornaliero di circa 300€ é impossibile tirarci fuori 2 stipendi e pagare ogni mese le rate del debito. Se pensi di poter incrementare gli introiti puoi valutare ,altrimenti lascia perdere.

  43. Marco ha detto:

    Ciao mimmo, io ho trovato un bar in un paesino di 300mq, gli incassi di media sono 500, più slot che pagano l’affitto di 1800, per la vendita lui chiede 200000, mi ha dato una sua situazione dell’anno scorso del commercialista, e ho visto che lui ha un mutuo di 180000, il debito non andrà a me?? altri debiti come faccio a saperlo? il bar lo gestirò in 3 persone con un operaia. mi conviene???

    • mimmo ha detto:

      Ciao Marco,
      prima di concludere la trattativa, devi assicurarti che il titolare non abbia nessuna ipoteca sull’attivita’.
      Infine, ti dico che con un incasso di 500€ al giorno,non ci tirerai fuori 3 stipendi.

  44. Alessia ha detto:

    Ciao Mimmo, volevo un parere da parte di un esperto.
    Sarei intenzionata a rilevare un bar in pieno centro di una città di 13.000 abitanti circa, dove fanno il mercato una volta a settimana, a fianco di una gelateria, 10 posti a sedere dentro più 3-4 tavolini esterni ed una saletta al piano inferiore. Questo bar arriva ad incassare un utile netto di 70.000 € all’anno tenendo chiuso il sabato pomeriggio e la domenica. E’ stato ristrutturato pochi anni fa, e di affitto dei muri al momento la spesa è sugli 800€ al mese. Attrezzatura e arredamento nuovi e inclusi nel prezzo, che parte da 130.000€ trattabili.
    Secondo te è un buon affare? Fino a quale cifra di acquisto devo arrivare?
    Fammi sapere, e grazie mille per i tuoi consigli utilissimi!
    Alessia.

    • mimmo ha detto:

      Ciao Alessia,
      un bar che incassa circa 250€ al giorno, la cifra che ti hanno richiesto per rilevarlo, e’esagerata, cosi’ pure il costo d’affitto.

  45. Silvana ha detto:

    ciao Mimmo,volevo un parere, per prendere un bar al interno di centro commerciale…35000 abitanti, affitto di azienda 40 000 euro al anno, spese condominiali 6500 al anno, incasso 280 000,00 euro al anno, più ( gratta e vinci +slot 55 000-60 000 E al anno). Orario 8-20, attualmente 4 dipendenti.Buona uscita e qualche attrezzatura e di 115000,00 euro.TUTTO più IVA. Grazie!!!!

  46. mimmo ha detto:

    Ciao Silvana,
    cio’ che non riesco a capire, e’ il perche’ tu debba prendere un’attivita’ in affitto d’azienda e pagare l’attrezzatura, quando in tale una tipologia d’affitto, l’attrezzatura e’ compresa. Non ti voglio scoraggiare, ma ti dico che non e’ piu’ l’epoca d’aspettarsi grandi fortune con l’apertura di un bar. Prima di prendere una decisione definitiva, ti consiglio di fare un attento business plan assieme al tuo commercialista.
    Buona giornata. mimmo

    • Silvana ha detto:

      buon giorno…..
      Allora,muri e banco sono di proprietà di Concedente,invece resto(tavolini,sedie,attrezzatura inox cucinotto, esterno …e buona uscita)e di attuale l’affittuario. Spero di essere stata più chiara.Grazie

      • mimmo ha detto:

        ..Silvana,
        se sei costretta ad acquistare l’attrezzatura, secondo me il costo d’affitto mi sembra esagerato.
        Per un affitto d’azienda di 40000€ all’anno l’attrezzatura, dovrebbe essere il titolare delle mura a comprarla.

  47. alessandro ha detto:

    caro mimmo, oggi ho scoperto un sito straordinario: il tuo.
    complimenti sinceri.
    ma ovviaqmente anche io ti scrivom per porti un quesito: sto pensando di rilevare insieme ad un amico un bar-pasticceria in provincia di foggia. il locale è uno (se non il primo) della città. zona centralissima, 70mq circa la superficie interna più suolo pubblico per 40 posti a sedere in estate su zona pedonale più la possibilità di ampliare il tutto con altri 70mq con un locale comunicante, interamente ristrutturato con arredo elegantissimo e tutto nuovo di pacca quindi. tutto bellissimo fin qui, ma adesso cominciano i ma: incasso ridotto all’osso a causa di una pessima gestione dei titolari e quindi quasi impossibile fare una valutazione concreta del cassetto giornaliero, affitto dei muri 1.400€, affitto gestione di tutto l’arredo/attrezzature 2.500€ mensili (nel caso di acquisto attività invece 150.000€), mediamente 1.000€ di corrente.
    questi i costi fissi certi ai quali aggiungere altri 2.000€ compreso contributi per un dipendente più uno stipendio di 1.500 a noi titolari. totale 9.900€. che ne pensi?

    • mimmo ha detto:

      Ciao Alessandro,
      da come hai descritto il locale, mi sembra di capire che abbia delle grosse potenzialita’ d’ incassi.Non conosco le tue capacita’, ma io ti consiglio di fare per almeno due anni un contratto d’affitto d’azienda( magari a riscatto), poi valuterai se varra’ la pena,acquistarlo o no.
      In bocca al lupo. mimmo

      • alessandro ha detto:

        io ho 38 anni e vivo nel commercio da oltre 20 e sempre in attività mie. conosco anzi conosciamo tantissima gente e si, le potenzialità sono tante anche perchè sono sommelier e il perno dell’attività sarebbe oltre la caffeteria diurna, sarebbe poi quella di un wine bar serale. quindi ti chiedo secondo te a quanto si dovrebbe aggirare l’incasso giornaliero con olte 10.000€ di costi fissi così come descritti? considerando che di prestiti in banca non se ne parla, quale formula si potrebbe proporre al titolare della licenza? acquistando l’attività acquisterei anche la licenza di somministrazione di bevande alcoliche? grazie per la tua disponibilità

  48. alessandro ha detto:

    so che hai una montagna di domande a cui rispondere, però mi saresti di grande aiuto se mi dessi ancora una mano grazie: io ho 38 anni e vivo nel commercio da oltre 20 e sempre in attività mie. conosco anzi conosciamo tantissima gente e si, le potenzialità sono tante anche perchè sono sommelier e il perno dell’attività sarebbe oltre la caffeteria diurna, quella di un wine bar serale. quindi ti chiedo secondo te a quanto si dovrebbe aggirare l’incasso giornaliero con olte 10.000€ di costi fissi così come descritti? acquistando l’attività acquisterei anche la licenza di somministrazione di bevande alcoliche? grazie per la tua disponibilità

    • mimmo ha detto:

      Ciao Alessandro,
      sinceramente non ho ben capito il tuo commento,soprattutto se i costi fissi siano mensili o altro. Poi da cosa son dovuti questi costi?

  49. federico ha detto:

    Ciao mimmo sto prendendo in gestione un bar con incasso giornaliero intorno le 900 euro per 21 giorni lavorativi affitto 2700 gestione 1500 3 dipendenti piu io 700 euro luce quanto pensi possa essere l utile? grazie

  50. karina ha detto:

    Ciao Mimmo,
    sto pensando di prendere in gestione un bar,sito in un paesino di mille abitanti con una statale abbastanza transitata.
    L’incasso giornaliero è di 370€, vorremmo gestirlo in due l’affitto è di 1000€ mensili.Nel bar ci sono 6 slot,biliardo,calcio balilla,superenalotto e 25MQ vuoti ci chiedono 130000€ cosa ne pensi? GRAZIE

    • mimmo ha detto:

      Ciao Karina,
      bisogna calcolare quanto introito ti danno le slot ed i giochi vari. Per tirarci fuori due stipendi con i giochi devi almeno riuscire a pagarti l’affitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *