LA FIGURA DEL NOTAIO PER COMPRARE UN BAR
18 Novembre 2009
DOPO LA SIAE, LA SCF LA NUOVA TASSA SULLA MUSICA NEI LOCALI
1 Dicembre 2009

I FINANZIAMENTI PER APRIRE UN BAR: IL LEASING

Categorie:

Il far comprare ad una società terza l’arredamento del bar e riscattarlo. Modalità e rischi del leasing, una classica formula di finanziamento commerciale.

Il leasing è una forma di finanziamento molto e normalmente usata dalle aziende. Il concetto con cui funziona è quello per cui un’azienda, nel nostro caso un bar, ha bisogno di acquistare un bene, diciamo l’arredamento, e vuole finanziarlo. Per farlo con il leasing il bar fa acquistare l’arredo ad una società di leasing.
A questo punto vediamo in cosa differisce soprattutto un contratto di leasing (dal’inglese to lease= prestare) rispetto ad un tradizionale prestito bancario.

Di fatto il bene comprato dalla società di leasing viene prestato al bar di fatto al pagamento di un canone periodico. Alla scadenza del contratto resta proprietaria del bene fino alla scadenza del contratto, vale a dire fino a che esso non è stato interamente pagato. Alla scadenza del contratto è prevista per chi usa il bene la facoltà di acquistare il bene stesso, previo l’esercizio dell’opzione di acquisto (chiamato riscatto) con il pagamento di un prezzo che di solito costituisce la maxi rata finale

I vantaggi del leasing sono diversi. Tanto per cominciare il costo del bene è finanziabile per intero, compreso l’iva. I tassi dinteresse sono spesso più bassi Inoltre i tempi di erogazione sono rapidi e non ci sono complesse istruttorie da fare. Inoltre i canoni, le rate del leasing, sono detraibili fiscalmente.

Bisogna stare attenti, spesso, al cosiddetto maxicanone iniziale, il cui scopo è quello di ridurre i rischi di perdita del concedente in caso di insolvenza dell’utilizzatore.
Attenzione inoltre al fatto che voi non siete mai, fino alla maxi rata finale, proprietari del bene, e non potete venderlo.

Il leasing è una forma di finanziamento che può essere usata solo per le attività professionali. Può riguardare i beni più diversi, ma essi devono essere strumentali all’attività del richiedente. La natura professionale del finanziamento di leasing prevede inoltre che la durata del piano di rientro non possa essere inferiore alla metà della durata dell’ammortamento del bene, un concetto complicato che implicita il fatto che i beni acquisiti con il leasing dovranno far parte del bilancio finanziario della società.

6 Comments

  1. Raffaele ha detto:

    Una condizione propedeutica per accedere al leasing ed a tutte le altre formule di finanziamento rivolte all’impresa e non solo, o per meglio dire agli autonomi, è dimostrare almeno le ultime due dichiarazioni dei redditi oppure essere stato assunto con un contratto a tempo indeterminato fino al giorno prima e non oltre dell’apertura della propria impresa.
    Allestire un bar richiede un investimento iniziale non indifferente e nell’ottica del leasing il maxi canone iniziale, dall’ammontare fino al 20%max del capitale da finanziare, potrebbe risultare un impegno troppo onerorso da sopportare.
    A fronte di ciò sono nate nuove formule di finanziamento per le imprese che oltre a godere degli stessi sgravi fiscali del leasing evitano il maxi canone iniziale, ma ad un tasso d’interesse maggiore giustificato da un piano d’ammortamento più lungo rispetto a quello imposto dal leasing.
    Un’attenzione particolare va rivolta anche ai prestiti societari che applicano tassi con un tetto max che non vanno oltre il 5%, anche se talvolta è richiesta la clausola del confidi (dai costi a discrezione dell’ente erogante) come ulteriore garanzia per il richiedente.
    Per motivi burocratici eviterei i calvari dei finanziamenti di sviluppo italia/invitalia, risultano essere “ottimi” solo per le tasche dei commercialisti!!!!

  2. […] è una forma di finanziamento molto e normalmente usata dalle aziende. blog: Aprire un Bar | leggi l'articolo Per help e visualizzare le immagini abilitare javascript. Scrivi un […]

  3. manuel ha detto:

    buongiorno io dovrei prendere un bar ma alla fine e vuoto devo metterci tutto io l’arredamento qualcosa ho gia e altro devo comprarlo anke se ho appena preso il bar posso richiedere un leasing oppure devo aspettare un tot di anni?

  4. GABRIELA ALINA ha detto:

    Buongiorno, come il sig. Manuel anch’ io dovrei aprire un bar- sforneria(rivendita di pane e dolci) che al inizio si parlava di prednerlo con i mobili dentro, ma alla fine e vuoto devo metterci tutto io l’arredamento quindi devo comprarlo e vorrei sapere visto che il bar devo ancora aprirlo posso richiedere un leasing oppure devo aspettare un tot di anni?

  5. Luca ha detto:

    Il leasing puoi benissimo chiederlo.
    Se ti verrà corrisposto dipende da diversi fattori(rapporto con la finanziaria,dichiarazioni dei redditi precedenti,garanzie,fidejussioni,valore totale,entità dell’acconto,ecc)…
    Poi dipende anche dal bene da locare,
    cioè un conto è un auto da 20.000 euro dove paghi una prima rata del 30% e che possono portarti via e rivendere senza grossi sforzi,
    un conto un arredamento da bar da 100.000 che il giorno dopo la messa in opera vale quasi zero,e che va demolito per rimuoverlo…
    In ogni modo da circa tre anni le finanziarie sono molto,molto più restie a fornire finanziamenti,se non con forti garanzie,anche per cifre relativamente piccole…

  6. Graziano ha detto:

    Vorrei fare un leasing per un acquisto di immobile con dentro bar, il costo verrebbe intorno ai €250.000, cosa posso fare? Io mi trovo in provincia di Lecco. Grazie il mio recapito telefonico 3924520460

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *