Mangiarsi libri? E' quello che bisogna fare, quando cominciamo a pensare a come sarà il nostro locale!
Osservare, Leggere, Conoscere: Aprire un Bar è un Fatto di Cultura
22 Luglio 2008
valutazione dei costi - grafico
Scrivere il Business Plan di un Bar: Valutare gli Incassi
31 Luglio 2008

COS’E’ Il REC PER APRIRE BAR E RISTORANTI

Come funziona il REC come requisito per l’apertura di bar e ristoranti. Cos’è l’ex REC e la normativa del  SAB per l’apertura di un bar, un locale o un ristorante.

Come funziona il REC, o ex REC, per aprire un locale.

Come funziona il REC, o ex REC, per aprire un locale.

Il REC è una formulina che pare inoffensiva ma che, partendo con l’intenzione di aprire un bar, farà perdere un sacco di tempo e di energie: non sono pochi coloro che ho visto fermarsi a questo primo faticoso scoglio.

COME SI OTTIENE IL REC PER L’APERTURA DI UN LOCALE

Il Registro Esercenti il Commercio (R.E.C.) è il registro in cui dovevano iscriversi tutti coloro che intendevano esercitare un’attività commerciale. Attualmente è in corso un processo di semplificazione in questo senso, e adesso si richiede, per l’apertura di un bar, di “Requisiti professionali”.

La differenza è quasi filosofica: nel concetto di R.E.C. il barista viene iscritto, una volta superato l’esame, ad una specie di albo professionale, come quello dei medici o degli architetti. Nel concetto dei requisiti professionali non viene richiesta alcuna iscrizione, chiunque può aprire un bar; deve però dimostrare di saperlo fare, di aver imparato come gestire un locale.

Potrà dimostrare di averlo imparato attraverso:

  • Aver studiato materie inerenti (come la scuola alberghiera)
  • Aver lavorato in questo campo
  • Avere un preposto
  • Avere (appunto) ottenuto il vecchio REC
  • Aver preso parte ad un corso SAB

Il concetto dei “Requisiti professionali” sarà il sistema usato in futuro, tanto che per il sistema REC si parla, anche nelle pubblicità internet, di corso SAB o ex REC per aprire bar e ristoranti.

C’è però da dire che il programma di un corso SAB è stato, dalle regioni, largamente fotocopiato su quello dei corsi R.E.C.

Anche in questo caso abbiamo infatti sezioni del corso dedicate alla merceologia, altre alla parte fiscale, altre ancora al marketing o all’igiene (includendo spesso la parte HACCP).

Vediamo qui sotto, nel dettaglio, il programma del corso R.E.C.

PROGRAMMA DEL CORSO REC O EX REC

Il programma del corso per ottenere il R.E.C. per aprire un bar o ristorante può variare da regione a regione, perfino nella durata del corso, che da regione a regione può variare da 120 a 160 ore.

Con le ore di corso cambiano anche le materie e il numero di ore che gli vengono dedicate. Per dare un’idea abbiamo preso il programma di un corso SAB ex REC della Camera di Commercio di Roma, che lo suddivide così.

  • Diritto commerciale ed amministrazione aziendale (16 ore)
  • Legislazione del commercio (18 ore)
  • Legislazione fiscale (16 ore)
  • Legislazione sociale e penale (16 ore)
  • Tecniche di vendita (10 ore)
  • Legislazione igienico-sanitaria (14 ore)
  • Procedure di autocontrollo e sicurezza, sistemi di analisi dei rischi e di controllo dei punti specifici, responsabilità, sanzioni (4 ore)
  • Merceologia alimentare (26 ore)

Il programma del corso può essere leggermente diverso a seconda di chi lo organizza, ma la legge richiede comunque alcuni argomenti come obbligatori.

Come potete vedere, per la maggior parte il corso REC è incentrato sulla merceologia e la conoscenza dei prodotti, ma ne fanno parte anche materie come la normativa assistenziale e fiscale per i locali, l’uso degli strumenti finanziari e perfino, in alcuni corsi, il marketing e le tecniche di vendita.

Il corso è molto spesso tenuto da strutture come la Confesercenti e la Confcommercio ma spesso sono anche strutture e scuole private a proporre i corsi.

l’esame è tenuto (o meglio si teneva) generalmente dalla Camera di Commercio. Si compone di una prova in forma scritta, su quesiti predisposti dalla commissione d’esame, ed una in forma orale mediante colloquio. Sono ammessi alla prova orale soltanto coloro che superano la prova scritta. L’iscrizione all’esame comporta una tassa di circa 80 euro.

P.S. come già annunciato in questo post, negli anni successivi il REC è stato sostituito dal concetto del SAB e dei requisiti professionali, scopriteli nei post a loro dedicati.

Successivamente abbiamo anche scritto un post su come avere i requisiti professionali, e quindi l’ex REC senza dover sostenere l’esame. Trovate il post in questa pagina.

168 Comments

  1. Christian ha detto:

    Buongiorno chi mi può aiutare? i 2 anni continuativi li ho dal 2012 al 2014, (purtroppo prima e dopo non son stati continuativi ) avevo un contratto di 5° livello come barista,la mia intenzione è di aprire a roma. basta? devo fare qualche esame? o un altro corso?
    un grazie a chiunque risponda

  2. Maria pelusi ha detto:

    Salve sono titolare con alcuni soci da 4 anni dinun bar al momento lo abbiamo chiuso io eroml unica della societa ad lavorare nel locale iscritta come posizione inps e inail vorrei poter acquisire il rec come posso fare non ero dipendente ma socia di un snc grazie

  3. luigi ha detto:

    Salve,
    sono un barman e vorrei fare iscrizione alla camera di commercio per il sab da adesso settembre 2016 , la domande è
    da che anno posso contare i mesi per fare 2 anni?
    dal 2011 ?

  4. lucio ha detto:

    Buongiorno ho 63 anni e fra poco vado in pensione anticipata,
    nel 1977 e’ fatta una s.d.f. societa’ di fatto io avevo 17 anni 1977 e 1979 (1978 sono partito a militare ) in questi 2 anni non ci sono contributi inps, perche’ dicevano non ero iscritto al R.E.C. e non ero in regola con l’inps, perche’ sommando questi 2 anni sarei gia’ in pensione precoce, la mia domanda e’ questa e’ vero che con il rec non ero in regola con inps,
    ma io ero socio e ho lavorato perche’ la societa’ era in regola con la licenza, posso avere una risposta.
    grazie

    • Gentile Lucio, beh, una domanda da consulente del lavoro vero e proprio (o da ufficio INPS. Per quello che riguarda l’aspetto REC credo di poter dire che lei era in regola se può avere un documento (di solito appunto i versamenti INPS) che attestino la sua partecipazione alla società. Probabilmente il problema sta proprio qui: non sono stati fatti, in quel periodo, i versamenti INPS di legge. La invito comunque a recarsi da un consulente, che senz’altro sarà più esauriente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *