Trovare Lavoro come Barista in Svizzera
21 Aprile 2020
Aprire un Ristorante in Austria (o un Bar Italiano!)
15 Maggio 2020

Come Aprire un Drive Through, Il Ristobar “in Macchina”

Come aprire un locale dove si ordina e si ritira cibo e caffè stando in macchina? Vediamo come si apre un drive thru!

Come aprire un ristorante bar dove si ordina dalla macchina? Vediamo idee per l'Italia!
Come aprire un ristorante bar dove si ordina dalla macchina? Vediamo idee per l’Italia!

Nel momento in cui scriviamo siamo nel pieno dei giorni della “ripartenza” dal coronavirus. Una ripartenza su cui pesano infiniti dubbi: sarò ripartenza vera? L’epidemia riprenderà forza e dovremo richiudere tutto fra poche settimane o al contrario andrà sempre meglio e davvero torneremo verso la normalità? In questo momento invidiamo chi leggerà questo post fra un paio d’anni, potrà considerare questo periodo come storia e saprà già come è andata a finire.

Nel frattempo, per noi che ci siamo in mezzo, la sfida di questi giorni si preannuncia duplice. Da una parte dobbiamo riaprire quando la legge ce lo consente, con tutte le precauzioni e le disposizioni che la legge impone. Dall’altra però, e qui probabilmente viene il difficile, dovremo vincere la ritrosia di un cliente spaventato, che ci penserà due o tre volte ad infilarsi negli spazi ristretti e (speriamo) affollati di un bar pieno di contatti umani e quindi di potenziali contagi.

Una delle possibili soluzioni a cui molti locali stanno pensando è quella di portare il bar fuori, sulla strada, per evitare gli spazi stretti, e addirittura per far sì che il cliente si serva direttamente dalla macchina, evitando ogni contatto che non sia “nella bolla personale”. Suona familiare? Certo che sì! Il modello dei drive through, dei ristoranti (molto spesso da hamburger e patatine) in cui si ritira il cibo da una specie di “casello autostradale” e si mangia in macchina, ci viene raccontato dai film americani da molti anni. 

Del resto, ormai questo tipo di esperienza non è rara nemmeno in Italia. Diverse catene di fast food hanno aperto ristoranti drive through nelle periferie delle grandi città (dove si arriva bene in macchina, naturalmente). A far la parte del leone il solito Mc Donald, con la catena dedicata Mc Drive (a proposito, interessati a come si apre un Mc Donald? leggete il nostro post qui) ma anche KFC o Burger king hanno locali di questo tipo.

Ma noi piccoli imprenditori potremmo aprire un ristorante drive through in Italia?

NORMATIVA PER COME APRIRE UN DRIVE THRU, DOVE SI RITIRA IL CIBO IN MACCHINA

Anche Starbucks apre le caffetterie dove si ordina dalla macchina, pronti a un cappuccino volante?
Anche Starbucks apre le caffetterie dove si ordina dalla macchina, pronti a un cappuccino volante?

Un ristorante da hamburger? Non solo, anche una pizzeria a taglio (Pizza Hut lo fa) e perfino una caffetteria (Starbucks lo fa!). Essendo il nostro un blog dedicato in prevalenza ai bar, parleremo di quest’ultimo modello, vedendo come si apre un drive thru.

Secondo la legge il percorso non cambia rispetto all’apertura di un bar normale, molto spesso questa tipologia di locali altro non è che un locale o ristorante normalissimo con uno sportellino verso l’esterno, da cui si può ordinare e ritirare lo stesso cibo che altrimenti si consuma normalmente all’interno.

Come i nostri lettori sanno bene (e per chi non ci legge di solito qui sono elencati i passi per aprire un bar) il primo step sarà quello di contattare un tecnico, spiegargli il progetto, capirne la fattibilità e far preparare un progetto che invieremo alla ASL per un parere preventivo.

Ecco, probabilmente, se vogliamo aprire un drive thru, questa sarà una fase a cui dovremo prestare più attenzione del solito. Questi locali sono infatti abbastanza rari in Italia, e le ASL, non avendo esperienza sui casi specifici di  regolamenti per aprire un locale in cui il cibo si ritira in macchina, potrebbero porci più steccati, più barriere del solito. 

Starà quindi a noi  preparare un progetto a prova di bomba, che contenga risposte a tutti i dubbi. Ad esempio sulla esposizione di brioche e pasticceria, che dovrà essere visibile per il cliente, ma al riparo da polvere esterna. Altre attenzioni dovranno essere poste a livello urbanistico, magari per eventuali code di automobili che potrebbero fermarsi creando intralcio stradale.

4 CONSIGLI PER APRIRE UN DRIVE THROUGH

Nei Drive thru di Mc Drive i menù sono messi in bella vista prima di arrivare ad ordinare (qui con una colonnina audio)
Nei Drive thru di Mc Drive i menù sono messi in bella vista prima di arrivare ad ordinare (qui con una colonnina audio)

Se i regolamenti possono essere abbastanza semplici da assolvere, più difficile potrebbe essere creare una giusta atmosfera che porti i clienti ad affezionarsi ad un modello di locale che più spersonalizzato non potrebbe essere. Vediamo alcuni suggerimenti.

1    Rapporto caldo e familiare, come al bar! Un cliente prende il suo caffè al bar non solo perché ha bisogno di caffeina, ma perché gode della battuta, del sorriso, di un rapporto umano che crea piacevole abitudine. Con un cliente che rimane in macchina e noi confinati nel finestrino mantenere questo rapporto può essere difficile, ma non impossibile; sfoderiamo il nostro meglio!

2     Selezione di pasticceria visibile, due postazioni? Alcuni elementi costruttivi potrebbero rendere l’esperienza bar drive thru più vicina a quella consueta. La vetrina della pasticceria dovrebbe essere ben visibile, per permettere al cliente di scegliere come sempre. In questo senso le grandi catene spesso hanno monitor all’esterno che alternano menù ed eventuali offerte speciali. 

Se prevediamo di avere davvero un grande afflusso in momenti di punta potrebbe non essere male anche avere due postazioni, una dove si ordina e magari si paga e una, qualche metro più avanti, dove si ritira. Sicuramente potrà velocizzare i flussi…

3    Vassoietti, piatti e bicchieri da asporto. Una considerazione: per gli italiani è strano pensare di fare colazione in macchina, e le macchine italiane raramente hanno opzionl come il porta bicchierone. Teniamone conto, un vassoietto in cartone che  stia comodamente sulle ginocchia, che permetta di tener fermo la il bicchiere di carta, di raccogliere i crumbles del cornetto senza sbriciolare ovunque e di contenere un tovagliolo e la bustina di zucchero sarà sicuramente gradito.

Ops, ma tutto questo, vassoio, bicchierini, palettine e altro ha un costo non indifferente di cui dovremo tener conto. Potrebbe quindi darsi che dovremo ritoccare i prezzi per rientrare di questi costi variabili (a proposito, se siete in cerca di notizie sui bicchieri da asporto trovate qui tutte le info).

Idea da valutare: se proponessimo anche tazzine e contenitori riutilizzabili, offrendo uno sconto a chi li riporta la volta dopo, un po’ come fanno i supermercati tedeschi…

4   Parcheggio o piazzola nei pressi. Ancora una volta: fare colazione in macchina è davvero poco italiano, se gli spazi ce lo consentono, poco distante dallo sportello del drive thru e con uno spazio sufficientemente largo da non far pensare ad assembramenti (in epoca di virus) potremmo porre tavoli o barre (anche quelli dove ci si appoggia soltanto stando in piedi, come si trovano spesso nelle stazioni, per permettere un cappuccino veloce si, ma più comodo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *