Vendesi Bar a Villa Guardia in provincia di Como
4 giugno 2017
Vendesi Bar Gastronomia Ricevitoria in Provincia di Latina
18 giugno 2017

Come Fare i Cappuccini Colorati, Arcobaleno e i Cappuccini 3D

Scopriamo la tecnica per decorare i cappuccini con i colori alimentari e con i topping, e quella per fare i cappuccini con i gattini che scappano fuori!

 

Scopriamo come fare i cappuccini arcobaleno!

Scopriamo come fare i cappuccini arcobaleno!

Non è la prima volta che entriamo sull’argomento, che parliamo della latte art e dei cappuccini disegnati. Il mondo della latte art però, dei cappuccini disegnati e decorati è in continua evoluzione, e per andare ad aggiornarsi e vedere le nuove tecniche e i nuovi disegni di latte art del 2017 riteniamo sia necessario un nuovo robusto post sull’argomento.

La latte art classica, come già spiegammo in questo post, si divide in tre principali tecniche:

  • La cosiddetta “Art Bar” che parte da cappuccini dalla superficie totalmente bianca, per realizzare poi, con pennelli, coloranti alimentari e tecnica pittorica tutto quello che la nostra fantasia ci suggerisce.
  • La tecnica definita’”Etching” invece è quella in cui, con vari topping e una cosidetta penna da latte art si realizzano sulla superficie ragnatele, fiori e altre affascinanti (o meno) geometrie. Per quello che riguarda questo tipo di tecnica vi suggeriamo qualche prova per la scelta del topping. Questo di solito è al cioccolato o al caramello, ma alcuni tipi, di solito pensati per la pasticceria, tendono ad andare a fondo se posati sulla superficie del cappuccino (nei nostri corsi di solito lavoriamo bene con quelli da caffetteria della Fabbri).
  • Il “Pouring” o free pour, è, invece, la tecnica più nota e affascinante, quella in cui, semplicemente versando con la lattiera (ma non è affatto semplice) si realizzano cuori, foglie, il tulip, i cigni e altre figure da campionati del mondo. Quest’ultima è chiaramente la tecnica che più affascina il cliente, e che più chiaramente mostra l’abilità del barista.

 

LE ULTIME TENDENZE DELLA LATTE ART

Un cappuccino pouring/etching con l'orsetto!

Un cappuccino pouring/etching con l’orsetto!

Fino qui abbiamo parlato delle classiche tecniche della latte art, è però il momento di fare un passo avanti; la latte art, fra campionati, eventi ed esibizioni, conosce nuove espressioni e nuovi approcci ogni giorni, soprattutto, in molti casi, i “latte artisti” tendono a mischiare le diverse tecniche, per ottenere nuovi effetti, vediamoli.

 

CAPPUCCINI ETCHING+ POURING

Tecnica ne nuova ne antica, semplicemente, direi, sdoganata. Come avrete capito, si tratta di fare un cappuccino in pouring, ma di completarlo poi usando una penna da latte art e, eventualmente, un topping. Per chiarire il concetto vediamo un video che esemplifica la tecnica pouring+etching.

I CAPPUCCINI COLORATI CON I COLORANTI ALIMENTARI

Il cake design è una interessante tendenza della pasticceria; ci offre torte spettacolari, talvolta divertenti per il compleanno dei bambini, talvolta con vere e proprie opere d’arte.

Ecco, gli spettacolari colori di queste torte sono gli stessi che si usano per i cappuccini colorati, anche se questi ultimi vengono a volte venduti in pratici kit adatti alla caffetteria.

La tecnica per realizzare cappuccini con i colori alimentari è semplice. Si prepara l’espresso, si monta il latte ma, prima di versarlo, si colora il latte con un punta di cucchiaino di colorante. In realtà, nella maggior parte dei casi, i cappuccini di questo tipo hanno più una funzione estetica e fotografica che altro. E’ per questo che di solito vengono fatti senza caffè, ma solo con latte da due lattiere: una con latte bianco montato poco, e un’altra con latte con colorante, montato leggermente di più per permettere di disegnare in pouring o etching.

Coloranti pronti per i cappuccini

Coloranti pronti per i cappuccini

I CAPPUCCINI ARCOBALENO

Pouring + etching + coloranti = cappuccini arcobaleno. Sì tratta di una tecnica che da risultati davvero spettacolari, e che permette al barista di riprodurre i più spettacolari disegni della latte art ma colorati, con fantasie che possono apparire davvero spettacolari.

L’invenzione del rainbow cappuccino viene fatta risalire ad un barista di Las Vegas, tale Mason Salisbury, e i video dei cappuccini realizzati con questa tecnica (come quello sotto) sono diventati subito virali.

La tecnica non è difficile, ma richiede sicurezza e rapidità, vediamola passo per passo:

  1. Si monta il latte, non troppo schiumoso e naturalmente senza bolle, con una crema vellutata come spiegato in questo post.
  2. Si versa parte del latte montato in tazzine a parte, e le coloriamo con una punta di colorante (dei colori che ci piacciono!)
  3. Giriamo bene il latte nella lattiera per amalgamare crema e latte (dubbi sulla tecnica di montatura del latte? Vi aspettiamo ai corsi di caffetteria base!)
  4. Rapidamente, con un cucchiaino poniamo delle strisce di latte colorato sulla superficie del latte nella lattiera.
  5. Si versa con le tecniche di base (altezza, flusso, mano morta…) della latte art, andando a eseguire ogni disegno ci piaccia!

Il risultato è quello del video qui sotto!

 

 

FARE I CAPPUCCINI 3D

Gattini che saltano fuori dal cappuccini, pesci che si rincorrono nella tazza (e che sono puntati dal gatto di cui sopra…) il cappuccini in 3 dimensioni sembrano pensati per tutti i pet lovers, gli amanti degli animali domestici.

Come invenzione sono parecchio discusse nel mondo dei baristi “veri”. Per prima cosa perché spesso non sono fatti con latte (la schiuma da barba è molto gettonata nei cappuccini che trovate fotografati su internet) poi perché, anche quando sono fatti di latte vero, questo va montato con una tecnica che farebbe arricciare il naso a molti specialisti della latte art. Noi non ci arrischieremo a parlare di quelli fatti con la schiuma da barba, vediamo però la tecnica per fare quelli fatti con il latte.

Una foca in tazza, con un cappuccino 3 dimensioni

Una foca in tazza, con un cappuccino 3 dimensioni

 

  1. Si monta il latte molto molto cremoso, cercando comunque di evitare le bolle (latte ben freddo, non montato in precedenza e ottima tecnica!)
  2. Si aspetta qualche minuto, in modo che nella lattiera si separi bene il latte e la crema
  3. Si versa il latte nella tazza, poi, con due cucchiaini (leggermente bagnati) e spatoline da creta, si modella sul cappuccino la  che vogliamo realizzare.
  4. Si rifinisce disegnandovi  sopra (occhietti etc..)  con la crema dell’espresso, o con del topping appena diluito.

Pronti al nuovo mondo dei cappuccini? Yes!

CLICCATE QUI e scoprite i nostri CORSI DI CAFFETTERIA, LATTE ART E BARMAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *