UNA MACCHINA DA CAFFÈ DAVVERO PERSONALIZZATA
9 Maggio 2014
LA TAZZA CHE CAMBIA COLORE CON LA TEMPERATURA
14 Maggio 2014

APRIRE UN BAR O RISTORANTE ALLE CANARIE, NORME, REGOLAMENTI E BUROCRAZIA

Sono diventate molto di moda, ma vanno affrontate con il corretto spirito da imprenditore: con buon senso e analisi della clientela. Prima però requisiti e burocrazia per aprire nelle magiche Canarie…

 

main_canariesSaranno i tempi di crisi, sarà la voglia di incontaminato, fatto sta che al sogno anni ‘80 del barretto sulla spiaggia messicana si è sostituito un’altra desiderata: aprire un ristorantino italiano alle Canarie. Ma perché queste isole dell’Atlantico sono diventate così di moda?

Capiamoci, non lo sono certo da adesso, l’arcipelago con Tenerife, Lanzarote e Gran Canaria è suggestivo e popolare da decenni per chi vuol fuggire. Negli ultimi anni però, sono state probabilmente le difficoltà del mondo del lavoro che nel nostro paese hanno acuito l’interesse anche dal punto di vista del business per queste isole in larga parte incontaminate.

Capiamoci, un vantaggio reale nel aprire una attività nell’arcipelago c’è: la tassazione davvero bassissima, al 4% rispetto al 34% (secondo gli ultimi dati che abbiamo recuperato) rispetto alla Spagna continentale. Ora, se la tassazione è così favorevole è perché il governo spagnolo ha cercato così di supportare queste isole isolate (appunto) e con una economia di sussistenza, rivitalizzata poi, più che dai vantaggi fiscali, dal turismo più o meno stanziale. Questo farebbe pensare che se si aprono sempre più locali ci sarà bisogno di sempre più turisti, per sfamarli tutti, e, su alcuni siti, alcuni proprietari cominciano a dire che un filo di crisi si fa sentire anche lì, anche se non certo come da noi…

Ma come si apre un bar o ristorante, magari la classica pizzeria o caffetteria italiana, alle Canarie? Come spesso succede approcciando altre nazioni, si scopre con stupore che i meccanismi sono molto simili a quelli che regolano la nostra cara vecchia Italia; gli esterofili a tutti i costi (o forse solo le persone di buon senso) dicono che a fare la differenza sono la certezza delle regole e un minor senza della interpretazione, così tipica da noi. Come esperienza personale possiamo dire di aver seguito l’apertura di un locale a Madrid, e i tempi burocratici sono stati assolutamente in linea con quelli italiani, con una apertura in tre mesi, soprattutto per lungaggini sul piano delle autorizzazioni igienico-sanitarie.

Partiamo dall’inizio. Anche in Spagna sarà necessario scegliere il nome della ditta e la forma di impresa, individuale o societaria.

Il più semplice e comune per una piccola attività è l’Empresario Individual. In cui naturalmente l’imprenditore è responsabile in tutto e per tutto; questo tipo di impresa non richiede alcun investimento. Per diventare un Empresario individuale, è necessario: 1) registrarsi per pagare la tassa IAE (Impuesto de Actividades Económicas), 2) dichiarare che si sta aprendo l’attività (Declaración Censal de Inicio de Actividad- una specie di DIA) e 3) registrati con la sicurezza sociale (Seguridad Social) in pratica il sistema di mutua e pensionistico spagnolo. In ogni caso potete trovare in questa pagina tutte le forme societarie ammesse in Spagna (in inglese).

Fin qui la parte fiscale, a questo punto, se noi rileviamo una attività ma non facciamo modifiche, possiamo partire con una semplice dichiarazione e aprire la saracinesca, Se invece rileviamo una struttura che non era in precedenza legata al food, o se apportiamo modifiche strutturali, dovremo sottostare ad un regolamento igienico sanitario che, come abbiamo detto, ricorda bene quello italiano, ad esempio come altezza dei locali, come metrature in rapporto fra preparazione e somministrazione, come tipologia di attrezzature usate per la cucina e altro ancora. Chi fosse interessato può leggere un regolamento completo a questo link (in spagnolo).

Il resto, tutto funziona come in ogni altro luogo della terra, e come tale va affrontato: con lo spirito giusto, da imprenditori, capaci di una accuratissima scelta della location e di una offerta in linea con il target e capace di portare un vero e proprio valore aggiunto rispetto alla concorrenza…

 

36 Comments

  1. Manuel ha detto:

    Salve, andando a vedere in diversi siti di annunci spagnoli ho trovato un locale tipo bar-tapas a soli 19.000 euro in una zona pedonale di Puerto de la Cruz (cittadina nel nord di Tenerife), il locale è di 120 m2 e ha quattro tavoli fuori. Però facendo una semplice ricerca su intenet ho scoperto che il bar è aperto da appena quattro mesi, perchè vendere dopo così poco tempo a un prezzo quasi stracciato? il proprietario dice che vuole vendere con urgenza perchè gli si è presentata un’occasione all’estero. Secondo te ne vale la pena? Dimenticavo l’affitto sarebbe di 700 euro trattabili.

    • michele ha detto:

      salve ragazzi se ha qualcuno interessa io sto trapassando un locale a candelaria di tenerife sul mare e attualmente un ristorante pizzeria bar con servizio a domicilio e se volete dare una occhiata al locale potete guardarte su facebook a bellaitalia candelaria e per chi e interessato mi puo inviare email in privato a [email protected] prezzo interessante lo libero a settembre saluti michele

    • Roberto ha detto:

      Le miniere d’oro nn si regalano. Se chiede poco è perché vale poco. Supporre di fare meglio del precedente può rivelarsi molto rischioso.

  2. Ciao Mauel premetto che tutti i locali che aprono e poi rivendono rapidamente chissá perché ma devono tutti andare all’estero oppure tornare “urgentemente” in Italia ( se si tratta di connazionali) ….sará forse perché si sono accorti d fare un business poco redditizio per il numero di ore che fanno? Non so …comunque hai la possibilitá di chiedergli l’ultimo versamento trimestrale che hanno fatto ad hacienda in modo che ti rendi conto del volume d’affari.
    Altra regola generale che vale in tutto il mondo e’ che se una cosa costa poco = vale poco. Tieni conto anche che l’affitto e’ molto economico quindi si presume che non ci sia un grande giro di soldi intorno a quel locale. Per esperienza di gente che e’ venuta a vivere alle canarie ad aprire un bar posso azzardare a dire che questo bar probabilmente ti fornirá appena uno stipendio mensile per te che dovrai lavorare almeno 12 14 ore al giorno.
    Ciao Marco Misto

  3. Davide ha detto:

    Salve, a proposito di canarie..
    Stò valutando l’ipotesi di aprire un bar ..piccolo locale curato alle canarie e sono in fase di valutazione su quale potrebbe essere la migliore scelta tra le isole.
    Vorrei avere l’opinione di chi tra voi conosce bene le canarie e ne conosce lo sviluppo turistico e l’economia del luogo.
    Ho già trovato un apparente finanziatore e vorrei concretizzare le mie possibilità di contatto nel luogo. Personalmente ho già avuto un esperienza di 8 mesi a fuerteventura per uno start up e ritengo che tra le isole fuerteventura non sia la più adatta.
    Non escludo un coinvolgimento tra le parti se siete del mestiere e interessati a partecipare alla trattativa.

    • Alex ha detto:

      Salve Davide,sarei interessato nel partecipare al progetto,sono del mestiere e conosco bene la realtà di Gran Canaria,avendoci vissuto per un`anno nel 2005.
      Ti lascio la mia mail,dove se interessato possiamo approfondire la conoscenza.
      Per ora ti saluto e rimango a disposizione.

      [email protected]

    • Claudio ha detto:

      Ciao sono Claudio e vivo in svizzera e sono molto contento ma adesso sono otto anni e vorrei cambiare aria ho venti anni di esperienza gastronomica se qualcuno è interessato ad investire sono disposto ad aiutarlo vi aspetto

  4. Ciao Davide per vivere alle canarie dovresti valutare una delel isole maggiori o tenerife o Gran canaria in quanto molto piú complete e fornite di servizi. Sono d’accordo con te su quanto dici di fuerteventura. Direi che fuerteventura e lanzarote sono ottime isoleper gfare delle splendide vacanze ma per vivere alle canarie io ho scelto gran canaria per esempio.
    Ciao Marco Misto Staff TrasferirsiAlleCanarie.INFO

  5. Andrea ha detto:

    Leggendo nei commenti ho notato che l’apertura di un bar caffetteria , a fronte di 12/14 ore di lavoro, porta a malapena ad uno stipendio mensile per una persona! Ma allora perché aprire? Tanto vale restare in italia. Lo chiedo perché sarei interessato pure io con mia sorella, ma aldilà di un discorso legato al clima sempre estivo, sembra che non ci siano poi grandi vantaggi in termini di guadagno

    • Andrea ha detto:

      Scusate, forse era riferito solo al bar preso in esame… Resta il fatto che comunque probabilmente nella maggior parte dei casi quella sia la prospettiva

  6. valeria ha detto:

    Salve!vorrei avere informazioni riguardo i permessi per la vendita ambulante nelle isole canarie.grazie!

    • francesco ha detto:

      Ciao Valeria
      anche io sarei interessato ad una attività di ambulante nelle Canarie,ma non riesco ad avere info utili. Hai saputo qualcosa di interessante?
      Gentilmente ti lascio mio contatto: [email protected]

  7. vittorio ha detto:

    salve ci sono buone opportunita a tenerife attività con rendita garantita cerco socio finanziatore per poter iniziare chiunque fosse interessato chiedete vi risponderò su queste opportunità mail [email protected]

  8. GIORGIO ha detto:

    Ciao volevo chiedere se richiedono determinati requisiti morali, per capirci, se uno ha la fedina penale sporca può cmq aprire in spagna? Parlo di un caro amico che si è ripulito completamente ma in italia non riesce a trovare lavoro. Potrebbe essere un opportunità. Qualcuno mi risponde?

  9. Giuseppe ha detto:

    Sarei interessato a trasferirmi a tenerife ed a prendere un piccolo bar in gestione o in affitto.
    qualcuno mi saprebbe consigliare se il gioco vale la candela??????
    puntualizzo che sarebbe una conduzione familiare.
    Grazie

  10. Francesco ha detto:

    Stiamo valutando l’idea di trasferirci nell’arcipelago , avremmo intenzione di aprire una sorta di importazione di prodotti naturali di nicchia alimentari di natura biologica e non ,avendo valutato l’afflusso di turismo anche Italiano . Siamo del settore Agricolo-alimentare , l’idea è di un modo alternativo ai soliti ristoranti , pensate che sia facile importare prodotti tipo Vino , formaggi , salumi e farinacei ? Grazie !

  11. michele ha detto:

    salve ragazzi se ha qualcuno interessa io sto trapassando un locale a candelaria di tenerife sul mare e attualmente un ristorante pizzeria bar con servizio a domicilio e se volete dare una occhiata al locale potete guardarte su facebook a bellaitalia candelaria e per chi e interessato mi puo inviare email in privato a [email protected] prezzo interessante lo libero a settembre saluti michele

  12. nico ha detto:

    Salve sarei interessato a rilevare una gelateria già completa di tutto a gran Canaria. Qualcuno da darmi qualche sito serio per visualizzare eventuali offerte? Grazie

  13. michele ha detto:

    cerco un attivita da rilevare, e info su come fare la documentazione per vendere con un food truck

  14. tiziana ha detto:

    Buonasera a tutti. Mio marito ed io siamo alla ricerca di un socio per l’avvio di una piadineria a Tenerife ma non escludiamo a priori altre zone delle Canarie. Conosciamo la Spagna e parliamo bene la lingua. Negli ultimi sei anni abbiamo dedicato molti viaggi alla scoperta principalmente dell’Andalusia ma siamo stati anche nelle Canarie e nelle Baleari. Io provengo da un’area molto distante dall’imprenditoria, sono infatti un impiegato della sanità pubblica, mentre mio marito ha una ventennale esperienza nel commercio all’ingrosso di generi alimentari. In questo momento l’emigrazione dall’Italia è quasi un fenomeno di massa ma non tutti purtroppo possono cominciare all’estero facendo leva su una base economica ampissima. Sicuramente i più giovani partono alla ricerca di lavoro con somme ridotte rispetto ad un quarantenne. Dal momento che oggi in Italia sembra che lavorare non basti neanche a soddisfare le esigenze di base, abbiamo pensato che forse un’altra persona o un’altra coppia con le stesse nostre aspettative e un budget economico “di sicurezza” possa essere interessata a mettere insieme idee, forze e entusiasmo per affrancarsi dal grigiore e tornare a vivere con uno spirito nuovo ed insolito per noi italiani: la collaborazione. Lascio la mia mail per chi fosse interessato a mettersi in contatto con noi per un confronto iniziale di idee : [email protected]

    • Ilaria ha detto:

      Salve mi farebbe piacere avere info se poi il progetto è andato .. o siete ancora in cerca . Siamo una coppia con le stesse intenzioni e presto faremo il primo sopralluogo. Saluti Ilaria

  15. miki ha detto:

    cerco in tenerife un bar pizzeria da gestire.

  16. Massimiliano ha detto:

    Buonasera, io e mia moglie vorremmo trasferirci a gran canaria abbiamo 45 anni lei è precaria ed io ho lavoro da molti.anni in un azienda..il problema è che non ce la facciamo più a vivere qui in italia e vorremmo cambiare vita…vorremmo rilevare un negozio sperando che non ci sia troppa crisi anche lì avevamo pensato un negozio di souvenir oppure piadineria o piccola pasticceria…pur di scappare dall italia..qualche consiglio?grazie Massimiliano

  17. Federica C. ha detto:

    Salve, ho un’idea nuova, originale, fresca, per un locale che vorrei aprire alle Canarie. Dispongo di parte del capitale e cerco un socio che abbia esperienza nel settore. Il concept, secondo gli addetti ai lavori che lo hanno valutato, merita davvero attenzione, ma purtroppo conosco poco la zona e le sue “regole”

    Grazie a tutti coloro che vorranno rispondermi

  18. francesco ha detto:

    Salve..cerco socio per unire le forze e prendere un bar in gestione oppure qualcosa del genere alle canarie..possibilmente gran canaria.. Sono già stato a fuerte…e non vedo grandi possibilità se non per una bella vacanza.. Contattatemi sé avete qualcosa per le mani oppure semplicemente come me cercate un socio per unire le forze.. Il mio contatto. [email protected] Francesco 37 anni. Grazie a tutti.

  19. carmine ha detto:

    facciamo mozzarelle mi contatti 345 7714621

  20. elisa ha detto:

    buongiorno, sto cercando un ristorante in affitto a Lanzarote nella zona nord, grazie

  21. claudio ha detto:

    ciao cerco un bar in gestione alle canarie possibilmente gran canarie
    [email protected] claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *