APRIRE UN BAR A FIRENZE
2 Marzo 2011
BAR IN FRANCHISING, ITALIA SÌ ITALIA NO
10 Marzo 2011

IDEE PER AUMENTAR GLI INCASSI NEL BAR/ 3 COMUNICARE LA PROFESSIONALITà

Stare dietro un banco bar deve voler dire essere sopratutto essere professionisti; è questa la miglior strada per far aumentar gli incassi del nostro locale e far crescere il numero dei clienti affezionati.

07RDP_HEYBAR_SPAN-superJumboNei corsi di gestione oltre a trattare l’apertura, le normative e i regolamenti parliamo diffusamente anche delle strategie per far crescere gli incassi in un locale, per aumentare il fatturato e gli scontrini. Queste strategie si pianificano in buona parte prima dell’apertura, quando dovremo individuare i valori aggiunti, gli elementi che renderanno il bar unico nel suo genere. Questi dovranno essere chiari mesi prima dell’apertura, in modo che tutte le scelte, dalla locazione, al target, al menù, ai bicchieri e tutti gli altri dettagli siano congrui alle strategie scelte.
Tutto questo è fondamentale, ma fondamentale naturalmente è la promozione anche dopo l’apertura. Un antico e quanto mai vero detto dice che la miglior pubblicità è il passaparola, e da questo consegue che è dentro il locale che dobbiamo fare il nostro maggior sforzo in comunicazione, ma come? Scrivendo? Con preparazioni curate e innovative? Con una bella grafica? Con l’organizzazione di eventi nel bar? Con una bella divisa di lavoro? Anche, ma sopratutto potremmo ottenere pubblicità e passaparola comportandoci da professionisti.

Cosa significa questo? significa usare strumenti professionali e non banali e saperli usare con attenta disinvoltura.
Facciamo alcuni esempi: la panna montata viene spesso messa sulle preparazioni usando una macchina per la panna (spesso nei bar grandi) o addirittura le atroci bombolette dei supermercati! Perchè invece non usare i vecchi sifoni per il seltz? ce ne sono in acciaio molto belli e quando le useremo gli daremo prima una breve shekerata per poi impugnarli con correttezza e sicurezza, faremo senz’altro bella impressione sul cliente.
Ghiaccio? cerchiamo, anche se siamo un bar piccolino e non abbiamo il fabbricaghiaccio, di evitare sistemi in cui, per estrarre un cubetto, dobbiamo sbattere  i portaghiaccioli  (magari conservati nel frigo dei gelati) sul banco o stare a scartabellare bustine di plastica inestricabili per mezz’ora, e facciamo attenzione che il ghiaccio sia bello e usabile, senza servire iceberg che non entrano nel bicchiere o cubettuci umidi che si sciolgono immediatamente.

Ancora, caffè:  in giro (nella nostra azienda li forniamo insieme alla macchina da caffè in comodato d’uso) ci sono bellissimi pressini in acciaio con manico in legno e un appoggia pressino in feltro (li vedete nella foto sotto) che permette di tenerlo sempre perfettamente asciutto e evita che il caffè si attacchi sotto; usiamolo mostrando al cliente quanta cura mettiamo nel lavoro, ma con disinvoltura, senza affettazzione, tutto quest ci ripagherà, in clienti e immagine, e ci farà stare bene con il nostro lavoro. (Ah, se state aprendo un bar e vi piacciono i pressini superfighi fatemi sapere, in Toscana, Umbria e Lazio siamo prontissimi a lavorare insieme con supporto e appoggio all’apertura e alla gestione, se poi state cercando attrezzature da barista davvero cool noi abbiamo fornito la scuola con questo sito specializzato, yep).

I pressini in acciaio e radica con appoggia pressino in feltro.

15 Comments

  1. matteo ha detto:

    salve,
    io sto cercando di aprire un bar con societa e vorrei fare una domanda.cosa dobbiam fare per far si che il cliente ritorni? ringraziamenti anticipati

  2. mimmo ha detto:

    Ciao Matteo,
    bella domanda!! Piacerebbe a chiunque fidelizzare i clienti, non solo per il bar ma questo vale per qualsiasi altra attivita’. Non esiste una formula magica, ma la professionalita’,la qualita’,il giusto rapporto qualita’ prezzo,la pulizia, la cortesia ed anche un bel sorriso,aiutano molto.
    Saluti. mimmo

  3. […] più volte parlato su questo blog o nei nostri corsi, dell’importanza, nel ragionare il proprio locale e il suo menù pensando come […]

  4. bruno299 ha detto:

    Ma se uno ha un brutto sorriso,dei denti cariati consigli ugualmente di sorridere?

  5. Renaldo Peavy ha detto:

    Penso che non c’è nulla , non proprio crimine, più contro la poesia , alla filosofia , sì , alla vita stessa di questa attività incessante.
    Solo perché qualcosa non fare quello che si prevedeva di eseguire non implica che sia inutile.

  6. angelo ha detto:

    salve,vorrei avere idee nuove per un bar gia avviato,prodotti e idee che funzionano….grazie

    • mimmo ha detto:

      Ciao Angelo
      non potevi capitare in un sito migliore.
      Devi solamente dare un’occhiata ai nostri post per poi sbizzarrirti come meglio credi. Buona lettura.mimmo

  7. giulia ha detto:

    ciao a tutti… sono giulia e volevo chiedere dei consigli su come fare per aumentare gli incassi di un bar… ho aperto un bar da 2 anni con mia sorella (ma abbiamo anche un aiuto da nostra madre) il bar è in una via abbastanza frequentata essendo la seconda via principale della città… il bello è che ci sono già 5 bar a distanza di neanche 50 metri l’uno dall’altro… se dovessi fare una media degli incassi farei un 150 o 170 più o meno al giorno… ( che poi ho giornate in cui incasso anche 350.. ma facendone una media più o meno senza esagerare sono sui 170… ma ho un mutuo di 800€ e la licenza sempre di 800€… vorrei riuscire a mettere qualche soldo anche per me da parte dato che è tutto un rimettere… ma non saprei da dove iniziare perchè io ho solo 20 anni e mia sorella 22 ci siamo buttate… ci stiamo provando… vedo che l’approccio che abbiamo con i clienti sembrerebbe andare abbastanza bene… abbiamo un caffè che piace molto… ma non avendo una minima esperienza oltre al mio bar e volendo aumentare gli incassi non saprei da dove iniziare… .. premetto il mio è un barino da colazioni o da pranzi con panini o piatti pronti… niente aperitivi… cosa dovrei fare??? su cosa devo puntare?.. aiutatemi perchè non so da dove iniziare! Grazie

    • mimmo ha detto:

      Ciao Giulia,
      se ti ritrovi ad avere un bar vicino ad altri cinque, nel raggio di poche decine di metri, devi ringraziare il sig. ministro Bersani, che liberalizzando le licenze, sta mettendo in ginocchio un’infinita’ di attivita’ commerciali.
      I consigli per incrementare le vendite, nel nostro blog, ne diamo tanti, ma purtroppo non sempre sono adatti ad ogni tipologia di bar.
      Non conoscendo la zona, mi rimane difficile darti dei consigli, ma di certo ti posso dire che la pausa pranzo al bar sta prendendo sempre piu’ piede (primi piatti, panini, taglieri, piadine, insalate, crepes ecc.), come anche le feste a tema per l’happy hour, oppure feste di compleanno con aperitivo a buffet.
      In bocca al lupo. mimmo

  8. linda ha detto:

    Vorrei aprire una caffetteria in Sicilia, che differenza c’è con il bar e soprattutto serve licenza, corso, non so nulla in merito mi puoi dare delle informazioni

    • mimmo ha detto:

      Ciao Linda,
      per aprire una caffetteria e’necessario avere la licenza e le normative sono le stesse di un altro bar, solamente che i prodotti principali in vendita, non saranno i liquori, le birre i vini o quant’altro, ma sara’ il caffe’ e tutti i suoi derivati.
      Ti consiglio di leggere il libro di Gabriele Cortopassi; APRIRE e GESTIRE UN BAR (hoepli ed.).

  9. Marco ha detto:

    @Mimmo

    Relativamente alla liberalizzazione delle attività commerciali, bisogna vedere se non è stata proprio Giulia ad aprire il suo localino affianco agli altri 5.
    Perché è vero che Bersani ha liberalizzato le licenze, ma il proprietario del nuovo bar che apre il suo nuovo locale a 30 metri dal mio, probabilmente non capisce una sega…
    Inoltre mi sembra siano i comuni che hanno l’ultima parola in merito alla densità delle licenze. Del resto non capisco per quale motivo Giulia, che ha il sogno di un bar, debba essere vincolata dall’alto ad aprire l’attività che più gli piace. E soprattutto: perché il bar deve essere soggetto alle limitazioni e il negozio di scarpe no?

  10. Dedalo7 ha detto:

    IDEA: un nuovo tipo di serata che sta iniziando a spopolare:
    Open People Spirjt è la nuova festa dove si è incentivati a conoscersi e parlare con chi vuoi. Tutti i partecipanti hanno un “attacca discorso card” nel bicchiere con tre tematiche a scelta, e tutti hanno una sola regola;
    conoscere e comunicare con persone nuove, ragazzi e ragazze
    Un evento unico dove tutti si sentono più amici, in cui puoi parlare con chi vuoi, non esistono gruppi chiusi e non ci sono persone che si straniscono se ti presenti! Un evento dove si conosce facilmente più gente fino a trovare facilmente le persone più affini a noi.
    Open People Spirjt è la nuova filosofia dei locali da aperitivo, nelle discoteche e negli eventi associati, intenzionata a creare una nuova atmosfera, sopratutto nei momenti di aperitivo
    spirjt.com
    https://www.facebook.com/openpeoplespirjt/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *