I PRESSINI DA CAFFE’
27 Gennaio 2009
I VINI: I VINI BIANCHI AL BAR
3 Febbraio 2009

Mc Cappuccino a Bratislava

Filosoficamente parlando penso che possa essere interessante anche conoscere il diavolo, no?

Sarà per questo (o forse perché non trovo altro) che nella prima mattina di un ristretto viaggio di lavoro a Bratislava mi ritrovo a fare colazione in un Mac Donald. Attenzione, non in uno di quei Mac Cafè che adesso si ritrovano anche in Italia ma proprio in un Mac Donald, che serve cappuccini dalla stessa postazione in cui sforna Cheeseburger.

Avrete presente che nei MD c’è sempre un vassoio di plastica con sopra una tovaglietta vero? Ebbene, questa tovaglietta, almeno la mattina è dedicata a raccontare il mondo del caffè secondo MD. E gli americani, ci piaccia o no, in comunicazione ci battono ancora.

 

La tovaglietta di Mc Donald che spiega il caffè

La tovaglietta di Mc Donald che spiega il caffè

 

La tovaglietta non si limita a mostrarci il marchio, racconta e ragiona i punti di forza del prodotto e del concetto.

Per esempio parla della miscela e senza limitarsi al solito 100% arabica (che di per se non significa niente) ci racconta invece caratteristiche e provenienze dei vari caffè che compongono la miscela. Ci dice che il caffè è biologico e legato al progetto di salvaguardia “Rainforest alliance”.

Ancora ci dice che l’espresso o cappuccino è preparato con macchine superautomatiche, quelle che fanno tutto da sole… (capendo i problemi di formazione del personale di Mc Donald questo è sicuramente un pregio, per il mercato italiano non lo sarebbe…)  e che è preparato con 8,5 grammi di caffè contro i 7 che si usano in ITA.

Bene mi direte voi, e la colazione com’era? Decente.

Cappuccio con crema onesta spolverato di cannella in polvere sopra come si usa in mitteleuropa e un muffin super grasso ma super buono. Se nella colazione del vecchio Mc si trova ancora la vecchia America, e solo nel bel grasso vitaminico americano di questi muffin!

Thank you!

Ancora: il livello di pulizia del locale è incredibile. Ad una piantina smunta in un angolo sono state lucidate le foglie almeno tre volte nei venti minuti che ho passato lì!!

Tags:
  • estero
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *