BAGNI PER DISABILI E RAMPE DI ACCESSO PER I BAR: LE ESPERIENZE DI UN OPERATORE EDILE

Bagni per disabili da costruire e rampe di accesso al locale, grandi problemi per chi deve aprire un locale in un centro storico. vediamo come, un imprenditore edile, ha risolto alcune situazioni.


Abbiamo recentemente contattato il signor Giuseppe De Leonardis, imprenditore edile con all’attivo molte realizzazioni nel campo di bar e ristoranti. L’incontro è stato occasione per una bella chiacchierata su molti argomenti. Fra questi, quelli degli accessi per i disabili e della realizzazione dei bagni nei locali sono particolarmente sensibili per i molti nostri lettori che vorrebbero trasformare in bar, ristoranti o enoteche (o altro) strutture vecchie, non in linea con le moderne esigenze e magari in centri storici, fascinosi per i clienti, ma decisamente scomodi per ripensare spazi e trasformazioni.

Dalla chiacchierata con Giuseppe emerge come sia impossibile dare una ricetta assoluta per problemi come questi, ma a volte una attenta analisi dello spazio e un pizzico di creatività possano aiutare a risolvere i rompicapi che le normative e gli spazi impongono.

È il caso di un’esperienza che Giuseppe ha avuto nella realizzazione di un bar in Puglia. Il locale era composto di un’unica stanza e gli spazi erano decisamente ridotti. Come collocare nel locale il bagno obbligatorio senza mangiarsi troppo spazio in una stanza già esigua? L’idea era quella di realizzare i servizi nel sottoscala, ma come si sarebbero potute ottenere le altezze obbligatorie per avere l’autorizzazione sanitaria? Dopo diverse prove (fatte con dei cartoni che dividevano idealmente gli spazi del sottoscala) si arrivò alla realizzazione di uno spazio di servizio nella parte più bassa del sottoscala (dove i gradini si abbassano fino al pavimento). In questo spazio di servizio furono collocati i contatori dell’acqua, una piccola autoclave e un minuscolo ripostiglio. Il bagno stesso rimaneva comunque troppo basso, ma la soluzione di collocare la tazza del water nella parte più bassa del soffitto, in cui l’altezza era di 1,50mt, riuscì ad ottenere l’autorizzazione della ASL, perché in questo modo sarebbe diventato impossibile sbattere la testa nel soffitto, proprio per la presenza del water che non permetteva di camminare.

Per quel che riguarda l’accesso disabili Giuseppe ci ha poi riportato un caso meno creativo, ma comunque interessante. In questa situazione l’accesso al ristorante aveva 6 gradini abbastanza alti, e trovandosi in un centro storico con marciapiedi stretti non era possibile realizzare una rampa di accesso con pendenze accettabili. Il problema è stato risolto con un piccolo montacarichi (di fatto una piattaforma su un elevatore) che con una spesa (abbastanza) contenuta, ha permesso l’apertura del ristorante.

Giuseppe De Leonardis, che ci ha dato queste dritte, può essere contattato, per dubbi su lavori edili nei bar, a fmgglobal@libero.it o al 338 7967618.

Chi ha scritto questo articolo?

Qualcosa su Gabriele Cortopassi

4 Comments on “BAGNI PER DISABILI E RAMPE DI ACCESSO PER I BAR: LE ESPERIENZE DI UN OPERATORE EDILE

  • Salve,volevamo avere una maggiore informazione,a breve prenderemo in gestione un locale che è già stato avviato da più di 3 anni. Il locale presenta 2 bagni e nessuno di questi è a norma per i disabili.Mi chiedevo se, dato che il locale è già esistente siamo tenuti a provvedere con la messa a norma dei bagni,oppure possono restare così come sono?

    Vi ringrazio per l’attenzione
    Saluti Valentina

    Reply
  • Comunque credo che se l’autorizzazione dell’asl e comunale il locale già la possiede, non necessiti di altri requisiti.
    se devi richiedere una nuova autorizzazione, credo che in base al punteggio necessario per il rilascio dell’autorizzazione stessa, dovrai adeguare tutto quello che occore.
    In bocca al lupo.

    Reply
  • Pingback: COME METTERE A NORMA UN BAGNO PER I DISABILI IN UN BAR | Aprire Un Bar

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 3 = cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I nostri corsi

  • State pensando di aprire un bar e volete farlo con competenza?
  • Siete già baristi ma non siete sodisfatti del vostro cappuccino o del vostro aperitivo?
  • State valutando di comprare un bar e volete essere sicuri di fare i passi giusti?
  • Volete individuare le strategie per aumentare gli incassi del vostro locale?

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014!

SCAE, Specialty Coffee Association of Europe

I nostri corsi sono tenuti da certificatori SCAE e i sono tagliati sulle certificazioni della Specialty coffee Association of Europe. Scopri il mondo SCAE

Our teachers are SCAE certified and are tailored to the certification of the Specialty Coffee Association of Europe. Read more about SCAE



Mokaflor

Stai aprendo o hai già un bar? Lavora con la nostra Torrefazione

  • Vuoi far diventare il tuo bar il punto di riferimento per gli appassionati del caffè?
  • Vuoi proporre ai tuoi clienti la miscela che ha vinto i premi come miglior caffè in Germania e Indonesia?
  • Vuoi diventare un vero esperto di caffè di cui i clienti sentiranno di potersi fidare?
  • Vuoi offrire ai tuoi clienti il pianeta caffè, con oltre 70 diverse miscele e i caffè più particolari del mondo?
  • Vuoi proporre nel tuo bar una comunicazione esclusive e innnovativa?
  • Vuoi affiancarti con gli esperti di “aprire un bar”?
Se la tua attività è in Toscana o in Umbria vieni a scoprire la nostra torrefazione.

BLOG GEMELLO

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo del caffè.

COURSES

From the 2007 “Aprire un bar” run courses about the world of Italian coffee, cappuccino and Latte art. The courses are held in the center of Florence. Do you want to discover the world of the Italian espresso and cappuccino? Are you planning a vacation in Florence and you want a different experience? Click here and come to discover our courses in English!