Vendesi Bar in Provincia di Asti
20 agosto 2018
ristorante-pizzeria-Bamberga
Vendesi ristorante pizzeria in Bamberga – Aperto da 45 anni
10 ottobre 2018

La Guida Completa per Organizzare l’Aperitivo al Bar

Tutto su come organizzare un aperitivo per un bar: da come allestire il buffet, la scelta dei drink e degli aperitivi (anche quelli con birre artigianali) fino alle idee per serate al bar!

 

Come fare l'aperitivo al bar rimane una domanda fondamentale per chi vuole aprire un bar. Vediamolo in questo post

Come fare l’aperitivo al bar rimane una domanda fondamentale per chi vuole aprire un bar. Vediamolo in questo post

 

Uno dei momenti più importanti per riuscire a incrementare i guadagni per un bar è certamente l’aperitivo, o meglio, l’apericena o, come qualcuno dice ancora, Happy hour…

Un momento fondamentale, visto che è uno dei due/tre poli (insieme alla fase colazione della mattina e, in alcuni casi al pranzo) in cui si “riempie il cassetto del bar”. Quello dell’aperitivo è però anche una fase delicata. Mentre i momenti del caffè e del pranzo hanno infatti modalità di consumo molto comprensibili, “di servizio” come si dice, il cliente viene la sera per una esperienza, per un momento di piacere (date un’occhiata a questo post su locali di servizio o di esperienza, è fondamentale!). Secondo recenti statistiche infatti il motivo che spinge a “fare un aperitivo” è per il 45% stare con gli amici, per il 24% socializzare e il 20% per divertirsi. Insomma, per bere non viene nessuno, o quasi!

Far funzionare questa fase sarà quindi decisivo per il nostro locale, e per riuscirci bisogna curare bene tutti i passaggi, vediamoli, uno per uno!

 

COME ATTIRARE CLIENTI ALL’APERITIVO

 

Come organizzare un happy hour? Innanzitutto con una buona promozione!

Come organizzare un happy hour? Innanzitutto con una buona promozione!

La promozione di un evento come l’aperitivo è molto importante proprio per i motivi di cui dicevamo prima. Mentre il cliente sceglie il bar dove prendere il caffè della mattina perché è sulla strada verso il lavoro, sceglie il locale dell’aperitivo con meno costrizioni di tempo e di spazio, ha tempo per muoversi e godersi la serata, e in macchina può decidere senza problemi di fare venti chilometri per andare nel locale che gli piace di più. Dobbiamo quindi convincerlo a sceglierci, a venire proprio da noi…

Nel pensare la promozione di una serata aperitivo bisogna capire che il cliente viene da noi soprattutto per una atmosfera. Bene, questa atmosfera gli va fatta percepire fin dalla promozione.

Quando si parla di promozione per l’aperitivo, ma in generale per un locale, si parla sopratutto in internet, e nello specifico di social attivi come Facebook (abbiamo dedicato un post a come fare promozione su Facebook ad un locale) e social passivi come Trip Advisor, passivi perchè subiamo le recensioni, positive e negative, da parte dei clienti (trovate qui un post su come gestire Trip Advisor per un bar).

Altra classica forma di promozione della fascia serale dei locali è quella legata ai PR, ma chi sono costoro? Spesso giovani e anche giovanissimi, sono ragazzi che hanno (o vantano) numerosi contatti fra loro coetanei, e si offrono per “spostare” le loro amicizie e conoscenze nel nostro locale.

Sono figure spesso abbastanza improvvisate, ma di cui, se per organizzare la serata happy hour decidiamo di lavorare con loro, faremo presto a capirne la bontà, un paio di serate ci diranno se davvero ci portano clienti.

Molti sapranno già, ma è il caso di sottolineare, che esistono anche vere e proprie agenzie di PR, ben strutturate e che operano in vari modi, dalla mailing list, ai numeri di cellulare, all’agganciare un evento all’altro. Le loro tariffe sono più alte; semmai provate a capire quanto siete disposti ad investire per lanciare la vostra serata, oppure se punterete esclusivamente su qualità e sulla vostra capacità, sapendo però che pensando a come organizzare un aperitivo o apericena nel bar dovremo pensare anche alla promozione, e che serviranno tempi più lunghi per lanciare il locale.

 

COME ALLESTIRE UN BUFFET PER APERITIVO

 

Come organizzare un aperitivo o apericena nel tuo bar? Partendo da un bel buffet...

Come organizzare un aperitivo o apericena nel tuo bar? Partendo da un bel buffet…

E’ facile capire come il buffet sia un ottimo valore aggiunto per allestire un aperitivo al bar, non per nulla, in molte zone e da molte persone viene usato il termine, a nostro avviso più corretto, di apericena.

Come vedremo fra poco infatti sono molti coloro che scelgono per l’aperitivo un locale invece di un altro per l’abbondanza e la varietà del buffet. Ma come organizzare l’allestimento di un buffet aperitivo? Come renderlo attraente per i nostri clienti e nello stesso tempo riuscire a renderlo utile per le nostre tasche, magari capendo come preparare stuzzichini economici per aperitivo al bar?

Regola banale ma sempre utile: usando carboidrati!

Sono da sempre la macrocategoria di cibo più economica e più gradita, quindi via libera a:

  • Pasta (insalate di pasta, ma non solo, volete mettere una bella amatriciana?)
  • Pizza (a spicchi, un grande classico)
  • Orzo, farro, riso (sempre in insalata)
  • Focaccia (ma anche pani diversi, da accompagnare a salse)

Il parere dei clienti comunque è sempre decisivo per un locale, per questo che ci siamo divertiti a cercare di capire come organizzare un aperitivo o apericena in un bar direttamente dalla fonte, cioè chiedendolo ai clienti attraverso il meccanismo delle recensioni. Di quelle che abbiamo visto, molte si focalizzano proprio sul buffet.

Chi ne parla bene raccontano di buffet caldi, abbondanti e magari con qualche portata a sorpresa ad un certo punto della serata. Curioso è anche vedere che in queste recensioni raramente ci si focalizza sulla qualità del cocktail bevuto, mentre attenzione viene focalizzata sulla scelta di birre (magari artigianali, leggete sotto) e vino, così come risulta molto importante valutare quali stuzzichini per l’aperitivo vengono serviti. Apprezzato, in queste recensioni, il fatto che il buffet abbia anche una sezione dessert.

Un paio di recensioni che avevamo già visto in questo post raccontano che…

“..ci siamo andati più volte il sabato sera per l’aperitivo: aperitivo un abbondante buffet con pizze, schiacciate, tramezzini, riso e pasta di diversi tipi, crostini, pappa al pomodoro, frutta e cocktail fantastici. Da non sottovalutare il vasto assortimento di birre, tra cui la Guinnes. Il tutto a 5€”

“Sul tavolo principale si trova inoltre frittura, pasta calda o fredda, insalate e ripieni di ogni tipo. Appena un prodotto viene terminato, viene subito sostituito con altre portate diverse. La scelta , quindi risulta essere molto ampia! Dopo una certa ora, vengono sfornati anche vari tipi di dolci, per i più golosi.”

Detto questo, altri elementi, altre idee per allestire un buffet per l’aperitivo al bar:

  • In particolar modo se prevedete di avere molti clienti strutturate un tavolo o bancone lungo, e disponete lo stesso cibo in punti diversi, per evitare accavallamenti.
  • Disponete il materiale di servizio (tovaglioli, piatti, forchettine..) in più punti, per lo stesso motivo.
  • Piattini piccoli! I clienti li riempiono, se sono piccoli tornano a riempirlo, ma raramente più di tre volte.
  • Non prevedete niente che debba essere tagliato, niente coltelli.
  • Disponete il buffet su un tavolo separato dal bancone solo se siete in grado di seguirlo. Se il buffet si svuota mentre voi siete molto impegnati al banco risulterà parecchio triste…

Molti baristi hanno poi paura di non riuscire a organizzare il loro locale con stuzzichini economici per aperitivo bar; a mio parere, e con la mia esperienza, più tempo e passione si ha e meno soldi servono. Se non vogliamo o possiamo passare tempo a preparare, e non abbiamo idee, tenderemo a comprare qualcosa di banale o di molto costoso, se invece avremo passione ed energie da dedicare, potremo prendere ingredienti poveri e saperli trasformare meravigliosamente!

 

IDEE PER COCKTAIL E BIRRE PER APERITIVO AL BAR

 

Il fenomeno delle birre artigianali è in grande crescita, una idea innovativa per l'aperitivo al bar.

Il fenomeno delle birre artigianali è in grande crescita, una idea innovativa per l’aperitivo al bar.

Aperitivo, parolina semplice che il cliente collega al mangiare qualcosa sorseggiando qualcos’altro. Aperitivo però significa tecnicamente altro: un drink che da una sensazione di amaro aromatico (definito amaricante) unito con una importante componente alcolica. Due fattori che stimolano i succhi gastrici predisponendolo al pasto ( sempre che non si mangino nel frattempo due piatti di lasagne…).

Nelle tendenze attuali però il mono dell’aperitivo è diventato molto più vasto, e se cerchiamo idee per bevute per un aperitivo al bar ci accorgiamo che le possibilità sono vastissime, per esempio, ragionando per categoria potremmo comprendere, fra le nostre idee per serate al bar:

  • Cocktail
  • Ready to drink
  • Cocktail analcolici
  • Vini
  • Birre
  • Più raramente soft drink

Ma come fare gli aperitivi al bar? Ogni persona che apre un locale, dovrebbe ormai, nel 2018, avere una idea di come si preparano i cocktail di base, e saperli preparare con prontezza e una certa eleganza e capacità (il cliente non ci guarda molto quando prepariamo il caffè la mattina, ma alla sera non disdegna di essere stupito… In ogni caso, ragionando in senso più attuale, possiamo dire che i cocktail più innovativi per l’aperitivo 2018 sono fra quelli che mettiamo qui sotto. Ad alcuni dei cocktail abbiamo collegato dei link a video sugli aperitivi da Youtube. Sappiamo bene che molto barman hanno un ego molto sviluppato, e quindi potranno trovare errori nei video che indichiamo, ma prendeteli in senso indicativo…

Mentre altri grandi classici possono essere

Sapete una cosa? questo post è davvero lungo, perchè non ci rilassiamo un po’ con un bel video di un artista del mondo flair, il barman acrobatico, ecco a voi il grande Bruno Vanzan…

Chiaro che questi sono i cocktail più famosi del 2018 (e probabilmente anche del 2019) talvolta però è necessario essere unici, e se davvero cerchiamo idee su come fare per cocktail per aperitivo Dovremo usare si la fantasia, ma anche tecnica e capacità di individuare i migliori accostamenti. Nel nostro corso di aperitivo full immersion a Firenze giochiamo molto con le infusioni, ad esempio preparando Martini cocktail infusi al caffè, rum aromatizzati al ginger e alla vaniglia per il mojito e così via.

L’aperitivo analcolico con Crodino, e Sanbitter…

Anche se non ci sembra le conosciamo tutti, sono le bottigliette di cocktail “pronti da bere” (ready to drink in inglese). Ad esempio il Crodino, il Sanbitter e così via. Per quanto siano semplici e banalizzati sono un’ottima base di idee particolari per cocktail analcolici da aperitivo

Se vi servono un po’ di dritte su questo argomento, potete ad esempio farvi un giro sul sul sito di Sanbitter, dove ci sono molte idee curiose per aperitivi analcolici, anche alla frutta, li trovate in questa pagina, così come la ricetta del Caipibitter qui sotto…

 

COCKTAIL CON LA BIRRA

Eccoci ad uno dei trend più forti del momento: la possibilità di fare l’aperitivo con birre artigianali. La birra, inutile dirlo, si presta benissimo all’aperitivo, è fresca, piacevole, adatta ad essere gustata sgranocchiando qualcosa, insomma, la  birra da aperitivo è perfetta, soprattutto in estate.

La birra artigianale del resto sta avendo una enorme espansione, magari prodotta da piccoli birrifici di nicchia presenti anche a Roma, a Milano e perfino in piccolissime realtà paesane ma molto agguerrite.

Se birra per aperitivo è senz’altro una scelta vincente, un problema più importante può essere il tipo di stuzzichini da abbinare alla birra. Andando a vedere siti esperti sull’argomento i suggerimenti sono:

  • Non focalizzatevi sui colori (birra chiara con questo piatto, birra scura con l’altro) bensì sul profilo aromatico della birra (l’esempio che viene spesso portato sono le birre bianche, che possono avere note che vanno dagli agrumi/citrici fino alle spezie, con conseguente cambio degli accostamenti con stuzzichini per birra.
  • Partire dalla nota dominante del cibo: se questo ha una nota prevalentemente dolce (come la frittura) potrebbe andare una chiara con note di cereali. Se il cibo è più grasso e corposo, come gli stufati di carne, birra corposa e ricca.

Questo vale per le birre da sole, ma a volte queste possono essere una buona base per preparare dei cocktail alla birra!

Fra questi accostamenti un cocktail di birra con gin (ad esempio in una ricetta con succo di limone, gin e birra chiara) o ancora birra e vodka (perfino mischiata con succhi di frutti tropicali). Molto interessante è anche un trend recente, con birre artigianali che vanno a rielaborare le sensazioni di cocktail storici, leggete questo interessante post.

E la musica giusta per l’aperitivo al bar? Date un’occhiata a questo post vi abbiamo raccolto alcune playlist direttamente dagli esperti, niente male!

 

CLICCATE QUI e scoprite i nostri CORSI DI CAFFETTERIA, LATTE ART E BARMAN

 

Tags:

1 Comment

  1. Ganzo ha detto:

    Buongiorno,
    Commente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *