FARE IL CAFFE’ COME BARISTA AMBULANTE DURANTE LE FESTE RASTA
23 giugno 2016
COMPRARE UNA CENTRIFUGA O UN ESTRATTORE PER IL BAR
30 giugno 2016

STATE APRENDO UN BAR? ATTENTI AI BOLLETTINI TRUFFA!

Quando si apre un bar o un ristorante è possibile essere fatti oggetto di truffe, vediamo come funziona la truffa dei bollettini postali.

 

Una immagine dei falsi bollettini.

Una immagine dei falsi bollettini.

Una coppia che sta aprendo un bar ci ha segnalato recentemente di aver ricevuto diversi bollettini postali come quelli che vedete nelle foto (potete cliccarci sopra per allargarle). I nomi delle strutture che inviano questi bollettini di pagamento variano, così come varia il numero di conto a cui essi fanno riferimento.
Gli elementi truffaldini invece rimangono più o meno invariati, vediamoli:

  • La causale della richiesta ha a che fare con l’inserimento in un elenco di aziende o con oscure forme pubblicitarie. In ogni caso è segnata piccola, resa difficile da identificare.
  • La cifra da pagare segnata sul bollettino varia dai 150 ai 300€ (mica spiccioli!)
  • La scadenza è breve, pochi giorni, per dare a chi la riceve il senso dell’urgenza dell’ennesimo pagamento da fare, dandogli inoltre la percezione di dover pagare senza indagare troppo.
  • Vengono addirittura inviati dei solleciti con toni perentori, per convincere anche gli svogliati!

Sono delle truffe, è chiaro. Non nella sostanza (per questo sono per legge poco perseguibili) in quanto riferiscono ad un semplice e volontarissimo abbonamento ad una forma pubblicitaria, ma sicuramente nella forma.
State attenti, leggete sempre tutto con attenzione!

bollettini falsi 1 bollettini falsi 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *