I BICCHIERI DI CARTA E IL CAFFE’ DA ASPORTO
27 gennaio 2014
IL TAVOLO AL BAR? FAMOLO STRANO…
31 gennaio 2014

L’APERITRUCCO, L’APERITIVO MAKE UP

Come organizzare un aperitrucco, un aperitivo con un esperto di make-up, per truccarsi e per chattare di segreti del mascara: un vero sogno per le ragazze della spritz life! 

 

Dal sito paperblog.com

Dal sito paperblog.com

Durante una delle nostre giornate/incontro con i nostri docenti dedicate alla gestione bar, abbiamo spesso modo di dire come l’aperitivo sia un evento, statisticamente, tipicamente femminile (circa il 61% di chi fa del aperitivo un classico appuntamento settimanale è donna) perfetto per stare insieme in maniera rilassata e, perché no, per chiacchierare un po’. Sarà forse sulla base di questa considerazione che alcuni locali con un occhio alla creatività hanno cominciato a proporre un aperitrucco, non tenuto da barbapapà prestigiatori, ma organizzato, come evento settimanale o periodico, in collaborazione fra il locale e alcuni specialisti in make up femminile (ma anche maschile, perchè no!).

Avrete capito che è un evento che mixa drinks con rimmel e mascara, e sopratutto con idee su come usarli, che tenderà a portare nel nostro locale una clientela femminile, e che, quindi, verso di essa andrà promosso e pubblicizzato.

Nella serata che abbiamo scelto per tenere l’evento (suggerirei un mercoledì o un giovedì, a inizio settimana si esce comunque poco e spesso il fine settimana è dedicato alle coppie) le nostre clienti troveranno non solo il buffet, ma anche un esperto di make up, con tutti i suoi attrezzi del mestiere. 

A quel punto l’azione potrebbe tenersi in due modi diversi, o con le clienti che vogliono farsi truccare che si spostano man mano in un angolo predisposto del locale, oppure con lo stesso truccatore/truccatrice che si sposta, con le sue trusse, fra i vari tavoli. Ora, il fatto di essere maschiacci e di non aver mai assistito ad un evento come questo ci frega un po’, ma tenderemmo a dire che questa seconda opzione è la più divertente (e la migliore per gli affari) perchè permetterà, mentre ci si trucca, di creare una super interazione fra la persona che viene truccata, il truccatore e le altre ragazze (e maschietti certo!) presenti al tavolo; una esperienza probabilmente molto divertente, che porterà quindi i clienti a tornare più facilmente nel nostro locale (ricordiamoci, noi vendiamo esperienze!!!) e che, nella serata stessa, tenderà a farle rimanere più tempo, e quindi forse a bere un drinkino in più…

Se pensiamo di organizzare un evento del genere, sarà molto importante la conoscenza e la fiducia in chi si occuperà del trucco, persona che deve essere creativa, comunicativa e davvero capace nel suo lavoro; e decidere anche come regolarsi con questa figura dal punto di vista finanziario: gli diamo una parte degli incassi? Lo userà come pubblicità senza voler niente? Si farà pagare dalle ragazze di cui curerà il make up?

E sull’aperitivo in se stesso? Nessuna indicazione particolare, ma in questo post avevamo parlato di alcuni classici drink tipicamente femminili, e di come interpretarli in un buffet tutto dolcezze…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *