VENDESI BAR A MISANO ADRIATICO, PROVINCIA DI RIMINI
14 Gennaio 2014
FINANZIAMENTI E TASSI AGEVOLATI PER APERTURA BAR E RISTORANTI IN UMBRIA E A FIRENZE
16 Gennaio 2014

COME SCEGLIERE UNA MACCHINA DEL GHIACCIO PER IL PROPRIO BAR

Conviene avere una macchina che produce ghiaccio nel proprio bar? Di che dimensioni? Che capacità deve avere? Scopriamo in questo post tutto il ghiaccio che ci serve per sfornare bevande very iced!

 

$T2eC16VHJGIE9nnWqrI7BQoqNMi6eg~~60_35Durante una fiera recente abbiamo avuto occasione di parlare con i responsabili di un’azienda che produce fabbricatori di ghiaccio (come si definiscono) o, per intenderci, le macchine che nei bar sfornano cubetti di ghiaccio. La domanda fondamentale, non poteva essere altrimenti, è stata: come scegliere la miglior, e comunque la giusta macchina del ghiaccio per il proprio bar?

Come sempre il punto di partenza è il tipo di locale che si vuole aprire e le previsioni di lavoro che possiamo fare. Questo, soprattutto perché l’elemento più importante che dovremmo valutare quando sceglieremo la macchina del ghiaccio sarà quanti cocktail o drink dovremo servire nell’ora di picco del lavoro. La macchina del ghiaccio più comunemente presente nei bar produce 20/25kg, questa macchina può immagazzinare nella vasca, nello stesso momento; 10kg di ghiaccio, se consideriamo che ogni drink contiene mediamente 100gr di ghiaccio sarà chiaro che questa macchina sarà sufficiente per 100 drink, quindi più che adeguata al lavoro di un bar di medio livello.

Macchine che permettono una produzione maggiore sono necessarie soprattutto alle discoteche, o comunque a locali tagliati per un lavoro fortemente serale (o frequentati da americani!). se poi nel nostro locali dovessimo fronteggiare la festa del paese, o comunque un picco di lavoro improvviso, basterà svuotare di tanto in tanto la vasca, che si riempirà di nuovo, immagazzinando man mano il ghiaccio in un congelatore…

Queste macchine possono essere regolate in modo da avere un ghiaccio a cubetto intero o più o meno cavo, come conviene regolarsi? Il ghiaccio cavo è perfetto per i pestati, perché si spacca facilmente, ma altrettanto facilmente si scioglie, meglio quindi un po’ più compatto; se facciamo pochi mojitos lo romperemo a mano, se invece ne facciamo molti, potremo ricorrere ad un ice cruscher, una macchina che rompe il ghiaccio, che si trova facilmente per non più di 100€.

A proposito di prezzi, quanto costano le macchine del ghiaccio? Nuove si trovano sugli 800€, ma si trovano facilmente anche usati, per 5/600€

Ma si può fare a meno di un fabbricatore di ghiaccio nel proprio locale? Male, anche se lavoriamo solo di caffetteria ci capiterà sempre di servire una coca o un caffè shakerato (link?) e con le vaschette da casa si fa davvero male…

 

2 Comments

  1. giulia ha detto:

    nella mia città diversi bar che lavorano principalmente con gli aperitivi utilizzano dei sacchetti pieni di cubetti di ghiaccio. che ne dite di questo sistema?

  2. […] la macchina per le crepes, il macina caffè,  la macchina da caffè, il frullatore, la macchina del ghiaccio e la centrifuga e perfino la vetrina refrigerata e l’attrezzatura da brewing, è il momento […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *