Come aprire un bar bianco? Se dal punto di vista burocratico non cambia nulla rispetto ad un classico bar, potrebbe essere utile avere contatti con produttori...
Aprire e Gestire un Bar Bianco
2 Marzo 2020
Una macchina a due gruppi come questa è la scelta corretta per molti bar.
Qual’è la Migliore Macchina da Caffè per Bar?
16 Marzo 2020

I Migliori Franchising per Bar 2020

Siete a caccia di un concept per il vostro nuovo locale? vediamo una selezione dei franchising per bar nel 2020! 

Una caffetteria può essere, nella location adeguata, sempre un business interessante. Vediamo quindi i migliori bar in franchising  del 2020
Una caffetteria può essere, nella location adeguata, sempre un business interessante. Vediamo quindi i migliori bar in franchising del 2020

Al giorno d’oggi, quella di aprire un bar è un’attività che conta moltissimi format in Italia come all’estero (dal classico bar tabaccheria ai più moderni bio-bar e caffè letterari). Tuttavia, tra tutte le alternative disponibili spicca sicuramente il modello del franchising, il tipo di business più indicato per chi desidera mettersi in proprio per la prima volta o abbia una disponibilità limitata in quanto a risorse e mezzi iniziali. Per quanto riguarda il settore esclusivo dei bar, le tendenze sono moltissime e in costante mutamento, ampliandosi e variando anno dopo anno. Lo scopo di questo articolo è proprio quello di illustrare i migliori tipi di franchising per bar del 2020, una selezione quindi del migliori modelli di bar franchising, quelli da tenere d’occhio!

I VANTAGGI DEL BAR IN FRANCHISING

Vediamo innanzitutto quali sono i motivi che spingono un gestore di bar a scegliere il formato del franchising per il proprio locale. Prima di tutto, il franchising comporta un tipo di investimento ritenuto meno rischioso rispetto a quello che comporta l’apertura di un locale ex novo, sconosciuto dai fornitori come dalla clientela. Affidarsi a un marchio già presente (e possibilmente stimato) all’interno del settore rappresenta infatti un’opportunità vantaggiosa per l’imprenditore, che in questo modo può fare affidamento fin da subito sul supporto di un’azienda diffusa e rinomata. 

Alcune aziende offrono inoltre la possibilità di aprire un franchising a “costo zero”, ovvero senza richiedere il pagamento di una tassa di ingresso, né di royalties o di percentuali sul fatturato: in questo caso il guadagno della casa madre risiede in altri elementi, ad esempio sui prodotti o i servizi che fornisce alla sussidiaria. 

I MIGLIORI FRANCHISING PER BAR DEL 2020

Qui occorre fare una precisazione forse scontata, ma che è bene ripetere: l’apertura di un locale “solo bar” comporta sicuramente un costo e un impegno contenuti, perciò si addice soprattutto a chi entra nel settore per la prima volta e a chi dispone di un capitale piuttosto limitato da investire. Tuttavia, ciò non toglie che in futuro qualsiasi locale possa aggiungere nuovi spazi, servizi e prodotti all’offerta originale, nel caso in cui l’attività dovesse partire con il piede giusto e ottenere risultati soddisfacenti. Adesso però vediamo nel dettaglio quali sono le migliori caffetterie in franchising consigliati in particolare per il nuovo anno e per il prossimo futuro: 

Bar franchising Illy Caffè 

La storica azienda italiana propone una formula di affiliazione che richiede il versamento di una tassa d’ingresso (circa 25 mila euro) e il versamento di canoni periodici pari al 5% dei ricavi totali di vendita (netti + Iva/trimestrali). Per essere eleggibile di franchising, occorre poi disporre di un locale con una superficie di vendita pari ad almeno 80 metri quadri, collocato in aree densamente frequentate come aeroporti, stazioni ferroviarie, hotel, centri commerciali, outlet, centri città, musei o librerie. 

Il bar franchising di Illy caffè
Il bar franchising di Illy caffè

Il contratto dura sei anni ed è negoziabile per altri sei, per un totale massimo di dodici anni di affiliazione. La fornitura dell’arredamento e dell’attrezzatura non è a cura della stessa Illy, ma viene provvista da aziende contractor selezionate. Insieme alla tassa d’ingresso, i costi stimati per l’apertura del locale si aggirano tra i 100.000 e i 250.000 euro. Si tratta di un investimento ingente e impegnativo da recuperare, ma che garantisce tutta una serie di servizi, tra cui la consulenza costante di un Franchisee Manager finalizzata alla progettazione del locale, alla definizione dell’offerta e dell’immagine, e anche all’attivazione di strategie di marketing e comunicazione; corsi formativi in collaborazione con l’Università del Caffè e corsi su richiesta relativi a temi specifici; formazione online per la preparazione della caffetteria; possibilità di training on the job presso uno dei punti vendita a gestione diretta.

Le caffetterie in franchising Segafredo 

Nella sua proposta di franchising, Segafredo offre una consulenza continua e rivolta ad ogni fase del business, dalla sua progettazione all’apertura. Sebbene il sito ufficiale dell’azienda non riporti cifre e numeri necessari a fare una stima dei costi relativi all’apertura di un locale sottoforma di franchising, è presumibile che si tratti di un investimento piuttosto ampio e a lungo termine. Inoltre, in aggiunta al processo di consulenza in previsione dell’apertura, l’azienda fornisce alle sue sussidiarie attrezzature professionali di alta qualità, materiale di merchandising, prodotti da bar esclusivi, consulenza in materia di marketing, attività di formazione e molto altro. 

La caffetteria in franchising di Segafredo
La caffetteria in franchising di Segafredo

Il lato vincente di aprire un franchising con Segafredo risiede nella recente creazione di un nuovo concept, la cui inaugurazione è prevista proprio per il 2020: si tratta del marchio Segafredo Select, un locale arredato in stile minimale e che si rivolge ad una clientela di persone consapevoli, appassionate di caffè, attente alle nuove tendenze nel design degli ambienti come dei prodotti. Il concept propone caffè “di livello eccezionale”, spaziando dai classici italiani ai metodi di estrazione internazionali, ma include anche prodotti estranei alla tradizione “da bar” quali piatti di ristorazione artigianale, cocktail e gelato.

Il bar franchising Apo caffè

Il bar franchising Apo caffè
Il bar franchising Apo caffè

Si tratta di un franchising che ha un costo di 19.800 euro (che scende a 15.800 nel caso in cui il locale consumi più di un chilogrammo di caffè al giorno) e tra i propri servizi offre utilizzo del marchio, progettazione e arredamento del locale, assistenza e affiancamento nella fase di apertura e formazione del personale, a cui si aggiunge la pianificazione delle operazioni di marketing e pubblicità. La durata del contratto è di tre anni, mentre i requisiti necessari all’affiliazione sono: un locale da adibire a caffetteria, le autorizzazioni ASL/PDV, e una località con 20/30.000 abitanti. Apo caffè rientra inoltre tra le opzioni di franchising a costo zero, non prevedendo il pagamento di costi di ingresso, royalties o percentuali sul fatturato.

Il franchising di caffetteria Square 

Square è un marchio di BMV, azienda che opera sul campo da ben 15 anni e che, con 9.900 euro, permette di aprire un locale adibito sia a bar che pasticceria. Tuttavia, è possibile aprire solo il bar pagando un costo di 7.900 euro, un prezzo molto contenuto possibile grazie al comodato d’uso: gli arredi e le attrezzature del locale (vetrina, banco bar e retrobanco, macchina da caffè, tavoli, pensili, frigorifero, refrigeratore, insegne, forno e registratore di cassa) vengono infatti forniti dall’azienda in comodato d’uso gratuito e pertanto non devono essere comprate. Inoltre, l’azienda fornisce il proprio servizio di consulenza alla sussidiaria dal momento della prima apertura fino alla completa gestione del locale.

Le caffetterie in franchising Square Cafè
Le caffetterie in franchising Square Cafè

Adoro Cafè franchising

Una caffetteria Adoro Caffè
Una caffetteria Adoro Caffè

Catena di caffetterie aperte da Oro Caffè, azienda storica nel panorama delle torrefazioni di caffè, presente sia sul mercato nazionale che internazionale, i locali firmati Adoro Cafè si distinguono per il loro design “italiano”, dall’atmosfera familiare, accogliente e rilassante. Oro Caffè fornisce a chi intende avviare un bar Adoro Cafè tutto il proprio know-how, seguendo congiuntamente al partner l’analisi commerciale della concorrenza e delle location, l’analisi di fattibilità e sostenibilità del risultato economico. Si tratta di un investimento di circa 50 mila euro, che però includono un servizio di assistenza costante anche dopo l’apertura del locale e la distribuzione esclusiva dei prodotti commercializzati, su cui non è previsto il pagamento di alcuna royalty.

Il franchising La bottega del Caffè  

L’ultimo franchising nell’ambito della gestione bar che sicuramente riscuoterà successo anche nel nuovo anno è La bottega del Caffè, franchising di caffetterie italiane lanciato da Cibiamogroup, una delle più solide realtà nel panorama della ristorazione veloce in Italia. La bottega del Caffè propone un concept di caffetteria italiana qualitativamente molto alto, offrendo miscele di caffè ricercate e declinate in vari modi (espresso, moka, microfiltrato ecc) oltre ad una selezione di caffè e cappuccini “speciali” o regionali. L’offerta del locale si completa con brioche farcite al momento, pasticceria selezionata e panini gourmet per un pranzo o una pausa veloce. Oggi i locali a marchio La bottega del Caffè operativi su tutto il territorio nazionale sono trentasette. Il costo stimato per la singola apertura è di circa 90 mila euro, in cui sono compresi: attività di formazione e affiancamento costante, con supporto completo dalla scelta della location alla realizzazione del locale con la formula “chiavi in mano”, fino alla consulenza pre e post apertura.

Fra le migliori caffetterie in franchising del 2020 anche le Botteghe del caffè
Fra le migliori caffetterie in franchising del 2020 anche le Botteghe del caffè
Tags:
  • franchising
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *