LA TOSAP O TASSA SULL’OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO PER BAR E RISTORANTI
9 Luglio 2010
L’ARREDAMENTO PER BAR E LOCALI IKEA
30 Luglio 2010

FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL PROPRIO LOCALE, UNA OPPORTUNITÀ DI COMUNICAZIONE

La raccolta differenziata è ormai diventata un dovere praticamente in ogni città italiana. Solo un obbligo? No, può essere anche un’otttima opportunità di comunicazione.

 

Fare la raccolta differenziata nel proprio bar.

Fare la raccolta differenziata nel proprio bar.

Una volta, viaggiando, soprattutto nei paesi del nord Europa ci stupivano i molti cestini diversi per i rifiuti, uno per la carta, uno per la plastica, i rifiuti organici e così via. Un po’ alla volta la raccolta differenziata è arrivata anche in Italia e, sempre più, da pochi volenterosi è diventata un fenomeno di massa soprattutto perché, c’è da dire, le amministrazioni comunali si sono messe d’impegno, con le buone o le cattive, a far rispettare le regole di divisione dei vari tipi di rifiuti.

Anche i locali, chi prima chi dopo, chi per sensibilità chi perché costretto dai vigili, hanno cominciato a praticare la raccolta differenziata, e alcuni locali l’hanno fatta diventare un’opportunità. Ma come si porta avanti la raccolta differenziata nel proprio locale?

Non sarà sfuggito come molte grandi aziende si siano “rifatte il trucco” cominciando ad adottare e soprattutto a pubblicizzare comportamenti etici. È la strada percorsa da alcuni locali che hanno cominciato a raccontare al pubblico la loro attenzione verso l’ambiente (beninteso, molte volte non per becera pubblicità, ma perché i proprietari sono davvero sensibili verso l’argomento)

In alcuni casi infatti si sono visti locali che avevano i contenitori di rifiuti in sala (non è scandaloso, magari solo per le tovagliette di carta) attaccare cartellini che indicavano cosa buttare in quel contenitore, un indicazione per i camerieri ma anche per i clienti che apprezzavano l’atteggiamento, in alcuni casi si sono trovati addirittura locali che, non avendo contenitori in sala li hanno posti ad hoc proprio per cogliere questa opportunità. Uno in particolare aveva addirittura una lavagna dove aggiornava la quantità di carta, vetro e altro che aveva riciclato.

Naturalmente l’attenzione all’ambiente si può evidenziare anche in altri aspetti: menù e tovagliette in carta riciclata, uso di saponi naturali per i clienti, rubinetti d’acqua con miscelatori d’aria etc etc; ogni problema, diceva il saggio, può diventare un’opportunità…

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *