VENDESI BAR A ORTONA IN PROVINCIA DI CHIETI
15 Luglio 2014
APRO QUANDO PASSO…
18 Luglio 2014

PROGRAMMARE UNA VACANZINA PER MIGLIORARE IL PROPRIO BAR

Un viaggio, una vacanzina anche breve, può permetterci di andare a visitare locali che potrebbero portare nuove idee e nuove esperienze utilissime per costruire il nostro locale, vediamo dove…

 

I cappuccini di Berlino

I cappuccini di Berlino

Ok, questo post risulterà difficile da digerire a tutti quelli che stanno lavorando duro, a tutti quelle che per tutta l’estate saranno impegnati e non potranno prendersi nemmeno un giorno libero e a tutti quelli che le vacanze, per problemi che in Italia al momento abbiamo in molti, non potranno permettersele.

Eppure, eppure anche solo qualche giorno, anche solo un week end può essere importante per andare a caccia di idee, di esperienze, di consapevolezze  che serviranno a rinforzare il nostro progetto di apertura del nostro bar, del nostro pub, di quel locale che parlerà sì di noi, della nostra anima e della nostra creatività, ma che sarà reso migliore e più efficiente anche da quello che saremo in grado di imparare da ciò che già esiste, da ciò che già è stato fatto appena più lontano da noi, a volte all’estero, ma spesso anche nella nostra creativa penisola. Le ferie, è banale dirlo, saranno un momento perfetto per andare a caccia di queste esperienze.

Come si va a caccia dei locali da andare a vedere? Mettendoci nei panni di quelli che saranno i nostri visitatori, i clienti; e utilizzando gli

Il pasticciotto Pugliese...

Il pasticciotto Pugliese…

strumenti che loro (noi) utilizzano per trovare i migliori ristoranti e i locali più carini nelle città che andranno a vedere, quelli, più qualcun’altro, per le nicchie…

Cominciamo a viaggiare e andiamo in una classica meta latina, la Spagna. Barcellona è ben ritratta dalla storica rivista (oggi anche online) Timeout, che da decenni guida i viaggiatori di mezzo mondo. Nel sito di Timeout dedicato alla città catalana, che trovate qui, si rintraccia per esempio il misterioso, fascinoso, perfino (per chi l’ha visitato) un po’ sensuale Tinta roja, oppure il Tribal, regno di bambole inquietanti…

Si parla di Spagna, e non si può non parlare di tapas. Un giro “a tapas” come dicono gli spagnoli, sarebbe molto utile per coloro che stanno progettando un bar focalizzato sugli aperitivi. I migliori bar “A tapas” di Madrid li troviamo qui, e fra questi il Mercado San Miguel con le sue sardine al curry, meriterebbe di certo una visita…

Abbiamo parlato di night life e di locali serali, ma se in un bar ci può, ci deve essere il caffè, allora non possiamo mancare la linea dei “best coffee 14448805056_293913249a_cshop in…” seguendo la nuova onda del caffè di alto livello ormai diffusissima nel mondo si è creata una serie di siti che recensiscono le migliori caffetterie in varie città. Dalla sempre affascinante Berlino, con la grande serie di coffee shop che servono i nuovi sistemi di brewing (le forme di estrazione del caffè alternative all’espresso) come il Chapter one. Alla classicissima Londra, vera capitale del caffè europeo cui avevamo già dedicato questo post, fino alla lontana, e sempre strepitosa New York, ben racc0ntata nella “New York coffee guide“.

Tutto così lontano e straniero? E perché? l’Italia è piena di meraviglie alimentari da scoprire, dalle più buone granite della Sicilia, qui elencate fino al leggendario Colicchia di Trapani, fino alla tipica colazione del Salento: il pasticciotto.

 

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *