VENDESI BAR IN ZONA CENTRALE A TORINO
20 Settembre 2013
APRIRE E GESTIRE UN BAR BIANCO
23 Settembre 2013

QUAL’E’ IL VOSTRO RAPPORTO CON I CLIENTI DEL VOSTRO BAR?

Mi chiamo Letizia. Il mio bar si trova in una zone di piccola media industria, qui spesso molti camionisti si perdono, e cosa succede? entrano , chiedono informazioni e se ne vanno; è così tutto il giorno…alla fine ci si stanca, se prendessero almeno un caffè….ho anche fatto un cartello con scritto ” oltre darvi informazioni saremmo lieti di farvi anche un buon caffè” , ma figuriamoci.. non lo vedono nemmeno..

Voi cosa fareste?

Secondo quesito: quando un cliente rovescia un caffè ..naturalmente se ne fa’ un altro; io di solito ne faccio pagare uno solo però….la scorsa settimana , nello stesso giorno ( da non credere!) han rovesciato 2 caffè al banco e un latte in sala ..perso un sacco di tempo a pulire… e voi..ve lo fareste pagare?

Tags:

4 Comments

  1. francesco ha detto:

    ho affittato il mio locale di 80 mq in milano-città studi a dei cinesi, che hanno appena aperto un sushi-bar…siccome non ho esperienza, vorrei chiedere =

    1)quanto tempo ci vuole mediamente affinchè un locale come un sushi sia conosciuto abbastanza da avere una sufficiente clientela?

    2)quali sono le migliori strade da prendere per pubblicizzare il locale?? o è tutta una questione di passaparola??

    ora hanno appena aperto, e mi hanno detto che servono 8/10 clienti al giorno

    grazie delle risposte

  2. Antonella ha detto:

    Buonasera,
    Vorrei aprire una gelateria in franchising in provincia di MIlano, apertura a partire da aprile 2014. Ho richiesto ad una società’ del materiale informativo dove viene proposta l’apertura con diritto d’ingresso ad € 4.900 (in promozione) solitamente il diritto d’ingresso e di circa € 15.000. Comprensivo di:
    Valutazione stato di fatto dei locali.
    Progettazione arredi e progettazione eventuali lavori di ripristino.
    Progettazione impianto idrico ed elettrico con consegna disegni.
    Consulenza tecnica e burocratica generale.
    Corso di formazione presso punto vendita del gruppo.
    Partecipazione (facoltativa) alla scuola del gelato.
    Affiancamento nostro operatore specializzato presso nuova sede di apertura.
    Prima fornitura di gelato (n°120 vaschette omaggio)
    Arredamento completo gelateria e montaggio.
    Insegna.
    Tutte le grandi attrezzature.
    Assistenza continua post-apertura on-line.
    Esclusiva territoriale di utilizzo marchio
    Manuale operativo.
    Scadenziario di tutte le operazioni da eseguire (anche burocratiche) dalla firma del contratto all’apertura della gelateria.
    Elenco di tutti i prodotti presenti nella gelateria, completo di fornitori nazionali e locali, compresa una lista di prima fornitura con specificato quali prodotti ed in quale quantità ordinare. L’arredamento e le attrezzature diverranno gratuitamente dell’afiliato dopo il 5° anno.
    La gestione dell’ attività è molto semplice ed estremamente redditizia, i ricarichi sono elevati (superiori al 390%) e non esiste rimanenza o scarto.
    Tutto questo, senza richiedere royalties né contributi pubblicitari, l’intero incasso resterà al gestore della gelateria.
    Rimarrebbe a mio carico l’affitto dei locali a partire da 50 mq (non e necessario l’allestimento del laboratorio in quanto il gelato viene fornito dalla casa madre in vaschette) l’eventuale ristrutturazione dei locali e spostamento se necessario degli impianti. Inserirei 2 persone una part-time e una a tempo piene in quanto io attualmente continuerei il mio attuale lavoro in modo da permettermi di poter sostenere le spese iniziali. Seconde te potrebbe essere una buona possibilità per intraprendere una nuova attività, dato anche il solo diritto d’ingresso molto basso? È vero quando scrivono ricarichi superiori al 390% incasso a regime di 272.000 senza IVA ed risultato operativo 182.000? Ci si può fidare dei franchising? In realtà secondo te quanto potrebbe incassare una gelateria? Ti ringrazio anticipatamente se vorrai rispondere alle mie domande e darmi un tuo consiglio in merito.

  3. jane ha detto:

    buongiorni,bravi amici: secondo voi come migliorare l’incasso nel caso la maggioranza dei clienti sono anziani circa a 55/65 anni, loro sono molto tranquilli, e consumo solo un caffe poco vino ,birra??grazie per vostro consiglio.^-^

    • Elisa ha detto:

      @Jane
      Secondo me dipende dal locale (orari, luogo etc.) in Romagna dove il bar è un luogo di culto, i vecchietti consumano mentre giocano a carte!

      @Letizia il tuo cartello mi farebbe lo stesso effetto, da fumatrice, di questo “non siamo una tabaccheria, le sigarette sono un servizio per i clienti del bar”.
      orribile.
      il locale andrebbe analizzato, ma così a naso, proverei a comunicare (allestimento, servizi, offerte, ecc.) mirando a camionisti, operai e impiegati ! il tuo target è quello e difficilmente cambierà. (prova a mettere una mappa della zone industriale dall’altra parte del locale, ad esempio!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *