LA FIGURA DEL PREPOSTO PER APRIRE UN BAR CON L’EX REC O IL SAB

martedì 11th, settembre 2012 / 11:51

Chi può essere e quali sono gli obblighi del preposto o delegato può evitarci la fatica del corso SAB o exREC per aprire locali e ristoranti.. 

il delegato per firmare la DIA o SCIA per l'apertura di un locale

Scopriamo la figura del preposto per l’apertura di bar e locali

Uno dei temi caldi, quando parliamo, di licenze per aprire un locale di somministrazione, sia esso pizzeria, spaghetteria, pub, panineria o altro, è la legislazione speciale alla quale questo tipo di locali, in cui appunto si “somministra”, si serve al cliente, sono sottoposti, a cominciare da quella forma di requisito personale (non legato al locale quindi) che una volta si chiamava REC mentre ora è conosciuto come SAB o SIUB o PIC a seconda della zona.

Quando si cerca di capire cosa si deve fare per aprire un bar, ci si imbatte quasi subito nel concetto di REC, e, se esso non esiste più come registro esercenti al commercio (REC appunto)  esiste però ancora, per chi vuole aprire una attività, la necessità di allegare alla DIA (dichiarazione inizio attività) o SCIA (anche questa sigla a seconda delle regioni) una dichiarazione che attesti la nostra capacità ed esperienza nel condurre una attività legata al cibo.

CHI DEVE FARE IL CORSO EXREC E SAB E CHI PUO’ NON FARLO

Come abbiamo scritto in molti post e vediamo nei corsi di gestione, questa attestazione può avere come base una esperienza lavorativa precedente (almeno 2 anni negli ultimi 5), un percorso di studio nel settore come la scuola alberghiera, e, in certe regioni, una laurea in materie scientifiche o legate al mondo dell’economia.

Se non si hanno questi requisiti le strade sono due: o si svolge il corso SAB, o si individua un preposto.

GLI OBBLIGHI E I RISCHI DEL PROPOSTO O DELEGATO REC

Questa figura, quella del preposto, è una della più bizzarre della normativa commerciale italiana, e in alcuni casi più controverse. Il preposto può non avere alcun ruolo nella società, quindi non essere ne socio, ne dipendente, ne parente ne avere alcun altro legame, può essere il vecchio proprietario del locale, un nostro amico che ci fa un favore, qualcuno che paghiamo (ma nessun compenso è dovuto per legge) per farci da preposto, e perfino l’agente immobiliare che ci vende il locale. L’importante è solo che questo personaggio sia in possesso dei requisiti di cui abbiamo detto sopra.

Il preposto non avrà alcun obbligo di lavorare nel locale, ne alcuna responsabilità; dovrà solo firmare la DIA come preposto al SAB.

Abbiamo detto che non deve avere alcun ruolo in una società, ma in una ditta individuale? Qui, come dicevamo, la questione è controversa. Abbiamo in questo senso esplorato un forum legato al mondo notarile, e, se sembra assodato in alcune regioni come in una ditta individuale la figura del titolare e quella del detentore del requisito debbano essere la stessa persona (quindi la figura del preposto non può esistere) in altre regioni sembra invece ancora ammessa la presenza di un delegato (di un preposto appunto) anche nelle ditte composte di un unico titolare.

Il SAB o REC non è necessario per l’apertura di circoli o per la somministrazione di cibi e bevande in manifestazioni provvisorie che abbiano scopo di raccolta fondi o di ritrovo politico, associativo o religioso (in pratica feste paesane e feste dell’Unità varie).

Se poi avete bisogno di mettere in fila tutti gli aspetti tecnici, burocratici, legislativi e di marketing  per l’apertura di un bar, prendete parte alla giornata full immersion di apertura e marketing di bar e locali che trovate su questa pagina, e magari portate anche piantine, bilanci e indicazioni del locale che state valutando, potrete valutarli gratuitamente a fine corso con i responsabili del nostro gruppo.  F

,

232 comments on “LA FIGURA DEL PREPOSTO PER APRIRE UN BAR CON L’EX REC O IL SAB”

  1. Lidia P.Leon ha detto:

    Salve, lavoro come impiegata pubblica, e vorremo aprire una paninoteca, a nome de mia sorella come ditta individuale a chi vorrei fargli di preposto,ho fato il corso di pasticeria panneteria e adesso sto facendo el corso SAB, ma, mi dicono che come lavoro al stato a tempo pieno non posso, potrei dopo aver chiesto il part time de 50% ma questo acadra a settembre, fascendo la domanda en marzo. e vero che non posso fare di preposto o essiste una soluzione al mio problema

  2. aurora ha detto:

    Salve, sto lavorando in un bar in cui non so se voglio rimanere ancora a lungo. I titolari mi hanno chiesto se posso fare io da preposto dato che sono in possesso dell’ex rec. Volevo sapere, nel caso ci fossero problemi, a quali responsabilità ed obblighi vado incontro se accetto. Inoltre se decidessi di andarmene avrei difficoltà per mettere il mio titolo a disposizione di un altro locale?
    Grazie mille

    • marco ha detto:

      Salve Autora: Chi si incarica di svolgere da preposto in automatico ne diventa responsabile.
      Prima di dedicare il suo REC o SAB ad un’altra attività, le ricordo di revocare presso il comune di competenza la sua nomina a preposto.
      Una volta avuto conferma lei otra usare il suo rec per un altro locale

      Saluti

      Dott.Zanovello

  3. Antonietta ha detto:

    Salve io sto facendo da preposto per un bar ma adesso dovrei revocare, cosa devo fare?

    • mimmo ha detto:

      Ciao Antonietta,
      devi comunicare la revoca, al comune dove e’ stata rilasciata la licenza.

      • alessio ha detto:

        Salve
        la domanda di revoca di preposto di un pub posso farla io direttamente (sono il preposto) al comune di competenza o devo farla fare dal titolare della attività dove lavoravo e che usa ancora la mia delega a preposto?
        grazie mille
        Alex

  4. marco ha detto:

    Confermo quanto detto da Mimmo.Per maggiori informazioni per questo tipo di pratiche chiamate sempre l’ufficio commercio di competanza come riferimento

    saluti

    Zanovello

  5. valeria ha detto:

    Salve,
    una persona assunta da anni in una ditta come addetta mensa (che quindi somministra quotidianamente cibi e bevande) può svolgere il ruolo da preposto per un bar?
    Grazie

  6. Niccoló ha detto:

    Buongiorno,

    ho rilevato la gestione di una pizzeria con servizio ai tavoli, la proprietaria ( in possesso di corso SAB ex REC) continua a lavorare con me come dipendete. Ho rilevato l attività come privato. Purtroppo ho iniziato la gestione il 6 Maggio e solo ieri sono venuto a conoscenza dopo la firma dell atto notarile della necessitá di avere il certificato SAB ex REC. Oggi la situazione é questa. La ex proprietaria non lavora come io intendo, causando notevoli sprechi e perdite di utile. Io non ho la licenza REC, cosa che potrei avere da metà giugno. Come potrei gestire questo mese?

    1- Tenere la proprietaria per il REC mi costa tantissimo in termini di perdita utile, poiché sapendo che dipendo da lei, vuole gestire come dice lei senza se e senza ma.

    2- Licenziarla mi creerebbe grossi problemi poiché non avrei l´autorizzazione ad esercitare e per un mese é troppo rischioso.

    Io voglio gestire in accordo con le normatve vigenti.

    1-Esiste una licenza temporanea per la gestione dell´attività per 30-45 giorni nel frattempo che frequento e ottengo il certificato SAB ex REC?

    2- Se costituissi una societá con la vecchia proprietaria alla quale riconoscessi una partecipazione simbolica (1%), potrei usufruire del suo certificato SAB ex REC fin tanto che non ottengo il certificato SAB ex REC?

    3- Che altre alternative potrei avere?

    Sapreste darmi un consiglio, non so veramente come poter fare.
    Vi ringrazio anticipatamente per i vostri consigli.

    Niccoló

    • mimmo ha detto:

      Ciao Niccolo’,
      prova a rivolgerti alla CONFCOMMERCIO, per sapere se puo’ esserci qualche escamotage.
      In bocca al lupo. mimmo

  7. Annalisa ha detto:

    Salve,
    ho un diploma di perito tecnico commerciale conseguito nel 1983. Sto aprendo una gelateria take-away in Toscana, ho svolto il corso di 16 ore. Mi si richiede di avere l’Ex Rec e volevo conferma.
    Al conseguimento del diploma mi era stato detto che il mio titolo di studio abilitava all’apertura di qualsiasi attività, incluso il settore alimentare. Grazie

    • mimmo ha detto:

      Ciao Annalisa,
      anche a noi risulta che il diploma di perito tecnico commerciale da’ diritto all’iscrizione al SAB senza dover frequentare il corso, ma purtroppo le normative cambiano continuamente e se ti hanno comunicato che per tale iscrizione non ha piu’ validita’ sicuramente sara’ cosi’. Per sapere se ci possa essere qualche escamotage, ti consiglio di rivolgerti alla CONFCOMMERCIO.
      In bocca al lupo. Mimmo

      • Annalisa ha detto:

        La ringrazio per la cortesia.

        Vi informo per opportuna conoscenza che, in riferimento a diverse risoluzioni verrebbe attestata l’idoneità del suddetto diploma ad abilitare l’iscrizione Ex Rec se conseguito prima dell’anno 1996, in cui è entrato in vigore il nuovo ordinamento dell’indirizzo commerciale. Vi ringrazio, buona continuazione

  8. Annalisa ha detto:

    Specifico quanto sopra più chiaramente:
    Sto aprendo una gelateria take-away in Toscana. Ho già svolto il corso HACCP di 16 ore. Il geometra che cura le pratiche per l’apertura del negozio mi chiede di frequentare un corso per ottenere l’Ex Rec altrimenti non ricevo autorizzazione ad aprire.
    Mi risulta che con il diploma conseguito anno 1983 di Perito Tecnico Commerciale, io dovrei possedere già i requisiti per ottenere l’autorizzazione ad aprire l’attività.
    Quando conseguii i diplomami dissero che questo diploma costituiva uno il requisito che autorizzava ad aprire ogni tipologia di attività inclusa quella alimentare.
    Chiedo se gentilmente qualcuno mi sa dire se se il mio diploma secondo le leggi vigenti può effettivamente sostituire l’ExRec, oppure se devo frequentare questo corso per l’attestazione Ex Rec.
    La frequenza del corso di 90 ore mi farebbe perdere la stagione estiva delle vendite non potendo aprire il mio negozio, con conseguenti spese di affitto e altro che non posso coprire, poiché, nella migliore delle ipotesi dei corsi che si stanno avviando, si concluderebbe a settembre-ottobre e prima di tale data non potrei ricevere autorizzazione ad aprire. Grazie

  9. francesco ha detto:

    sono preposto titolare di una licenza ministeriale per sala Vlt, vorrei sapere più o meno quanto dovrei quantificare la mia figura con un indennizzo forfettario mensile??
    Grazie

  10. riccardo ha detto:

    buongiorno desidero sapere se con il mio diploma al turistico e con l’attestazione di 5 anni di lavoro presso ristorante a Barcellona posso essere il preposto REC o SAB per aprire bar gelateria in Italia.
    grazie Riccardo

    • mimmo ha detto:

      Ciao Riccardo,
      non sappiamo se l’aver lavorato all’estero, ti dia diritto all’iscrizione al SAB. Per esserne certo ti consigliamo di rivolgerti alla CONFCOMMERCIO.

  11. gianpaolo ha detto:

    Salve, mia moglie deve aprire un negozio di vendita di caffè in cialde e capsule per cui confezionato. L’assurdo e che il comune mi chieda il corso SAB considerando il caffè un alimento. Al di là delle considerazioni su questo requisito ridicolo solo per farti spendere 500 euro per ol corso visto che l’alimento non viene manipolato, vi chiedo se è vero quello che mi ha riferito il funzionario del comune , cioè che il presunto preposto , non risponde per quanto riguarda sanzioni amministrative o fiscali , in poche parole non rischia nulla.
    Gianpaolo

    • mimmo ha detto:

      Ciao Gianpaolo,
      e’ proprio cosi’. Il preposto deve essere nominato di fiducia, in quanto in caso di sanzioni non rischia nulla.

    • marco ha detto:

      Salve,
      non è vero che il preposto non rischia nulla, non per nulla esso risulta titolare dei requisiti fondamentali per l’esecuzione dell’esercizio:
      Il preposto deve essere o il titolare stesso, o un collaboratore: Requisiti che si richiede e che esso sia presente all’interno dell’azienda o per lo meno presente il piu’ possibile.
      Per togliere qualunque dubbio puo’ contattare direttamente l’ufficio commercio del comune dove è localizzata l’attività lavorativa e chiedere direttamente a loro

      Nella sua frase mi permetto un semplice appunto: Anche la sola pesatura di un alimento viene vista come manipolazione, nel suo caso se lei non apre gli imballi e non effettua quindi nessuna manipolazione lo spieghi all’ufficio commercio dove ha sede la sua attività, spiegando chiaramente che non avviene nessuna manipolazione: Attenzione, se anche lei pensa di sballare un prodotto per creare ad esempio delle confezioni miste questa operazione viene vista come manipolazione e di conseguenza le chiederanno il corso SAB

      A sua disposizione se ha altri dubbi
      Cordiali Saluti
      Dott.Zanovello Marco

  12. massimiliano mercuri ha detto:

    buongiorno sono un dipendente pubblico e lavoriamo per varie emergenze e ci occupiamo di allestimento e produzione e erogazione di cibo, volevo sapere se con la dichiarazione del comando che da più di due anni lavoro in cucina posso fare da preposto grazie

  13. stef ha detto:

    salve! è stato scritto che nessun compenso è dovuto per legge al preposto…si può conoscere la normativa attuale al riguardo che preveda questa possibilità? grazie mille in anticipo!

  14. Antonio ha detto:

    Buonasera,
    ho intenzione di aprire un locale con vendita di prodotti tipici locali.
    e’ necessaria l’iscrizione al SAB? ma soprattutto la mia laurea in Economia e Commercio potrebbe bypassare l’ottenimento dell’abilitazione?Eventualmente se dovessi frequentare il corso nella regione Lazio potrei poi aprire in altre regioni?

    Grazie per la disponibilità
    Cordiali Saluti
    Antonio

    • domenico marchi ha detto:

      Ciao Antonio,
      la laurea in economia e commercio da’ diritto all’iscrizione al SAB senza dover frequentare il corso ed e’ valida per tutto il territorio nazionale.

  15. francesco ha detto:

    Vorrei chiarire a quanti scrivono in ordine alla figura del preposto ” il titolare dell’attività può avvalersi della figura di un preposto in possesso dei requisiti professionali, il quale può essere nominato da parte di più società o imprese individuali diverse e da parte delle stesse anche per più punti di vndita, fermo restando, com sostenuto al punto 1.4.3 della circolare n.3656/c del 19.2.2012, che la preposizionee all’attivià commerciale deve essere effettiva con i conseguenti poteri e le connesse responsabilità e non solo nominalistica e limitata strumentalmente alla fas di dimostrazione dei requisiti. ”
    Raccomando chi legge di non essere leggeri a nominare un preposto (amico, conoscente etc.) perchè non si sa mai come è successo ad un mio amico il quale nominando un preposto (amico?) dopo un pò allo stesso ha dovuto pagare stipendi da dirigente nonchè contributi assistenziali e previdenziali . Allora vi conviene fare i corsi ed anche qui state attenti devono essere corsi abilitanti riconosciuti dalla Region e validi su tutto il territorio nazionale.

  16. Mara ha detto:

    Salve,
    Vorrei aprire un bar come ditta individuale, e avrei una persona che non possiede l’attestato SAB, ma che ha lavorato per più di 2 anni nel settore e il quale lavorerebbe per me come dipendente. E’ un valido preposto ?

    • domenico marchi ha detto:

      Ciao Mara,
      puoi nominarlo preposto dopo che l’assessore al comune gli abbia rilasciato l”iscrizione al SAB.

      • Mara ha detto:

        Ciao, grazie per la risposta!
        un’altra domandina…
        Esiste quindi una domanda da fare all’assessore del comune, o può/Deve curare il tutto il mio commercialista?

        Spero non chiedere troppo!
        Grazie ancora

  17. Sandro ha detto:

    Salve,
    vorrei sapere se l’attestato SAB ,una volta conseguito, ha una scadenza o vale per sempre.
    Grazie

  18. Alessandra ha detto:

    Salve . Io ho un bar e vorrei lasciare come preposto mio padre che ha regolare licenza e possesso di ex rec. Per andare in vacanza qualche giorno. Ma la mia è una ditta individuale. So che va a comuni. Sapete dirmi se a Torino si può?
    Grazie alessandra

    • domenico marchi ha detto:

      Ciao Alessandra,per un breve periodo che puo’ essere anche per 12 mwsi di assenza, non e’ necessario nominare nessun preposto.

  19. sergio bissi ha detto:

    Salve.
    Siamo due soci di un piccolo bar snc. Volevamo sapere se è possibile lasciare da solo nel locale per alcune ore un collaboratore a voucher o un dipendente (quindi che tipo di contratto minimo occorre).
    Grazie

  20. Massimo ha detto:

    Salve,
    Sono preposto alle licenze di albergo bar ristorante, per questo non percepisco alcun compenso se non quello di dipendente come impiegato.
    Se dovessi andarmene oppure peggio se dovessi essere licenziato devo dare comunicazione al comune competente? Quanto tempo avrebbe la proprietà dell’albergo per sostituirmi?
    Saluto.

  21. giovanni ha detto:

    per la figura di preposto in un bar basta il diploma di ragioneria conseguito nel 1982 ?
    grazie

    • domenico marchi ha detto:

      Ciao Giovanni,
      il diploma di ragioneria ti da’ solamente diritto all’iscrizione al SAB senza dover frequentare il corso.

  22. Ale ha detto:

    Salve,se il preposto ha la quinta elementare..può sorgere qualche problema a livello di permessi ? Anche se ha maturato 2 anni di lavoro come cuoco negli ultimi 5 anni
    E non bisogna fare il rec ?

    • domenico marchi ha detto:

      Ale,
      la licenza di quinta elementare non da’ alcun diritto. E’ obbligatorio essere in possesso del diploma di terza media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aprire un bar passo passo

A che punto siete con il vostro progetto? Cercate qui gli articoli sugli argomenti che vi interessano.

Stai cercando le migliori lattiere, pressini e attrezzature da caffetteria?

Vieni a visitare Caffèlab, il nuovo Eshop sul caffècon le più migliori e smart attrezzature da bar: lattiere da latte art, tampers, macina caffè, attrezzature da brewing, miscele da espresso, da caffè americano e i migliori caffè del mondo in singola origine sia tostato che verde.

I nostri partner















I nostri corsi

  • State pensando di aprire un bar e volete farlo con competenza?
  • Siete già baristi ma non siete sodisfatti del vostro cappuccino o del vostro aperitivo?
  • State valutando di comprare un bar e volete essere sicuri di fare i passi giusti?
  • Volete individuare le strategie per aumentare gli incassi del vostro locale?

Trip Advisor!

2013, 2014, 2015, 2016. Da quattro anni la nostra scuola vince il Certificato di Eccellenza Trip Advisor! Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

2013, 2014, 2015, 2016. Since four years our school wins Trip Advisor Certificate of Excellence! Thanks to all the participants in our courses

SCAE, Specialty Coffee Association of Europe

I nostri corsi sono tenuti da certificatori SCAE e i sono tagliati per l'ottenimento delle certificazioni della Specialty coffee Association of Europe. Scopri il mondo SCAE

Our teachers are SCAE certified and our courses are tailored in order to get the Certification of the Specialty Coffee Association of Europe. Read more about SCAE



COURSES

From the 2007 “Aprire un bar” run courses about the world of Italian coffee, cappuccino and Latte art. The courses are held in the center of Florence. Do you want to discover the world of the Italian espresso and cappuccino? Are you planning a vacation in Florence and you want a different experience? Click here and come to discover our courses in English!

BLOG GEMELLO

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo del caffè.

LA NOSTRA MISCELA DI CAFFE’ PER BAR

Stai aprendo o hai già un bar? Scopri la nostra miscela di caffè, un progetto che rivoluziona il mondo del caffè!

  • Una miscela di solo 3 componenti, tutti di altissimo livello.
  • Ogni caffè proviene da una specifica area, con certificato di provenienza.
  • Ogni componente della miscela è tostato separatamente con una macchina tostatrice artigianale.
  • Sacchetti solo da 250 grammi, caffè impacchettato immediatamente dopo la tostatura.
  • Ogni pacchetto viene consegnato solo dopo 5 giorni di degasamento, e dopo un mese, se n
  • on consumato, viene ritirato e sostituito

Vieni a scoprire e ad assaggiare il nostro progetto Super Tuscan!
To top ↑